Dove andare a Marzo 2024: 8 mete da non perdere

Dove andare a Marzo 2024: 8 mete da non perdere

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/dove-andare-a-marzo/
17 Settembre

A marzo l’estate è ancora (troppo) lontana. E l’influsso benefico vacanze natalizie si è esaurito già da un pezzo. Come uscire da quest’impasse? Semplice, pianificando un viaggio! Non ha infatti nessun senso aspettare l’arrivo del caldo per scoprire le bellezze che il mondo ha da offrire: e non c’è bisogno di andar troppo lontano, perché a volte è sufficiente anche un lungo weekend fuori porta per staccare la spina e ricaricare le energie. Eccoci giungere, dunque, all’annosa domanda: dove andare in vacanza a marzo? La buona notizia è che hai il mondo intero hai tuoi piedi, ma devi comunque fare i conti con il budget che hai a disposizone e con i giorni di ferie che potrai concederti.

Per non scontentare nessuno ho deciso di fare un elenco completo di mete ideali per una vacanza a marzo: troverai destinazioni vicine e a portata di mano (perfette se non puoi concederti un viaggio lungo) ma anche luoghi più remoti, che ti faranno scoprire usanze particolari e paesaggi lontani dalla tipica atmosfera mediterranea. Non ti resta che continuare a leggere per scoprire 8 mete che ti lasceranno senza fiato: dalla fioritura dei ciliegi in Giappone a un’insolita settimana bianca in Hokkaido, nelle mie idee per un viaggio a marzo non mancherà neanche il mare e il relax sulla spiaggia.

Creta

Un po’ mare, un po’ montagna. Certo, Creta a marzo non permette di crogiolarsi in spiaggia come lucertole al sole, ma è la meta perfetta per chi non vuole allontanarsi troppo dall’Italia pur godendo della primavera tipica del Mediterraneo. Di cose da fare, poi, ce ne sono moltissime, soprattutto se ami il trekking e i paesaggi mozzafiato. Dalle escursioni ai siti archeologici, ecco sei attrazioni da inserire nel tuo itinerario.

  • Gole di Samaria – E’ il percorso escursionistico più famoso di Creta, ovvero 16 km di assoluta bellezza. Dai 1250 metri di altitudine del villaggio di Omalos si arriva fino alla spiaggia di Agia Roumeli. Protagonista di questo trekking è il canyon, con gole che raggiungono anche i 500 metri di altezza per 3 metri di larghezza.
  • Altopiano Lasithi – Ecco il luogo perfetto per chi ama i panorami mozzafiato. Si trova a 860 metri di altezza e regala una vista spettacolare sull’isola. Se te la senti, poi, puoi proseguire fino alla cima del monte Dikti.
  • Grotta di Zeus – Situata nel distretto di Lasithi, si raggiunge con un’escursione che, dal sopracitato altopiano, ti porterà ai 1000 metri di altezza. La grotta è molto suggestiva, ricca di stalattiti e stalagmiti. La sua bellezza ti ripagherà della camminata!
  • Heraklion – La primavera è il mese perfetto per visitare il capoluogo di Creta perché non farà né troppo freddo né troppo caldo. Scopri la sua particolare architettura e gioca a riconoscere gli edifici che l’antica dominazione veneziana ha lasciato dietro di sé!
  • Palazzo di Cnosso – Non puoi non visitarlo, perché è il simbolo di Creta nonché uno dei siti archeologici più famosi e importanti del pianeta. Simbolo della civiltà Minoica, è davvero incredibile!
  • Agios Nikolaos: si tratta di una cittadina molto pittoresca, perché si affaccia sul lago Voulismeni, che regala un paesaggio molto affascinante!

Montecarlo e la costa azzurra

Restiamo ancora vicino alla nostra bella Italia per spostarci sulla costa più chic della Francia, facendo però una tappa a Montecarlo, quartiere simbolo del celebre Principato di Monaco: lo senti il profumo di lusso e regalità?

Qui, anche se non sei un giocatore, una capatina al casinò cittadino è davvero un must, ma è ancor più doverosa una visita a Monaco Ville, la città vecchia, piena zeppa di vicoletti e suggestive piazzette che rievocano le atmosfere del tipico borgo medievale. Se, invece, cerchi paesaggi mozzafiato ti consiglio di andare al Giardino Esotico, che ti regala una vista pazzesca sulla costa monegasca. Per terminare ti consiglio di fare un salto alla Grotte de l’Observatoire, che ti porterà in una delle culle dell’umanità più singolari dell’Europa! E ovviamente, visto che ti trovi in un principato, non puoi saltare il Palais Princier de Monaco, che ti permetterà di dare un’occhiata agli appartamenti di stato e, prenotando per tempo, alla collezione di vetture d’epoca di Ranieri III.

Visto che Montecarlo si gira davvero in pochissimo tempo, la città può diventare il punto di partenza per un tour delle località più famose della Costa Azzurra. Sarai protagonista di un viaggio chic on the road che profuma di anni ’60: da Nizza ad Antibes, da Cannes a Saint Tropez, è un percorso diverso dal solito che ti rimarrà impresso nella memoria: l’atmosfera primaverile farà il resto! Insomma, un posto perfetto dove andare a marzo.

Dove andare a Marzo: Cannes e la costa azzurra

Giappone

Dove andare a marzo 2024 se non in Giappone? Se hai tanto tempo a disposizione e le giuste risorse economiche, la primavera è la stagione ideale per visitare il paese del Sol Levante: la temperatura è (quasi sempre) gradevole e lo spettacolo della natura si manifesta in tutto il suo splendore. Sto ovviamente parlando della fioritura dei ciliegi in Giappone (hanami), che i locals aspettano sempre con grande trepidazione. S

e vuoi godere di questa meraviglia, però, devi pianificare la tua vacanza con molta attenzione: non è sufficiente prenotare il viaggio a marzo per vedere le fioriture più belle, tanto che in Giappone sono dedicati interi programmi TV al “meteo” dei ciliegi, con le date precise delle fioriture in ogni città del paese.

In generale, se pianifichi il tuo viaggio intorno a metà marzo, ti consiglio di partire dal sud del Giappone, magari dal distretto di Fukuoka, per poi risalire verso nord toccando Hiroshima, Kyoto, Osaka e infine Tokyo: lo Shinkansen (e il Japan Rail Pass, da fare prima di partire) ti permetteranno di viaggiare velocemente e senza intoppi grazie alla proverbiale puntualità giapponese. Prima di partire ti consiglio di leggere “Autostop con Buddha. Viaggio attraverso il Giappone” di Will Ferguson: l’autore, infatti, ha intrapreso un viaggio in autostop per seguire l’avanzata del Sakura Zensen, il fronte della fioritura dei ciliegi. Una lettura davvero a tema!

Settimana bianca in Hokkaido

A marzo difficilmente vedrai i ciliegi fiorire in Hokkaido, l’isola più settentrionale dell’arcipelago giapponese. Ma ho deciso di inserire questa tappa soprattutto per chi cerca una meta papabile per fare una bella settimana bianca a marzo. Non te l’aspettavi, vero? Ma ti spiego subito il motivo: le nostre Alpi, purtroppo, sono diventate troppo calde per farci godere della neve in primavera, ma cambiare continente potrà aiutarti a realizzare i tuoi desideri sciistici.

Oltre a essere famosa per le terme naturali (molto amate dai macachi che abitano il Jigokudani Yaen Koen), questa zona del Giappone è infatti celebre per i suoi impianti. Certo, le montagne dell’Hokkaido non hanno nulla a che vedere con le nostre cime, ma il paesaggio, le dolci pendenze del territorio e le abbondanti nevicate permettono senz’altro di godersela con gli sci ai piedi.

Benché i mesi più indicati siano gennaio e febbraio, in Giappone la stagione sciistica dura fino ad aprile, e quindi Marzo è ancora un ottimo periodo per darsi alla pazza gioia. Una delle località più famose è Niseko, un villaggio di montagna situato nella parte occidentale dell’Hokkaido, dove la neve dura più a lungo. Si può poi sciare anche a Rusutsu o a Sapporo Teine, meno famose e quindi meno affollate della prima.

Fioritura dei ciliegi in Giappone

Umbria

Hai bisogno di staccare? Vuoi fare una vacanza a marzo senza andare troppo lontano? Visto che nessuno ci obbliga a espatriare, puoi tranquillamente rimanere in Italia e farti un tour completo di una regione a tua scelta. Io però ti suggerisco di andare in Umbria: più o meno a metà strada fra Nord e Sud, regala paesaggi pazzeschi, borghi incredibili, cibo da favola e tantissime attrazioni. Annoiarsi, insomma, è impossibile.

Il territorio non è così esteso, eppure le cose da vedere sono tantissime! Comincia dal suo capoluogo: Perugia è una città un po’ etrusca, un po’ romana, un po’ medievale e un po’ rinascimentale. Insomma, è bellissima. Dalla Fontana Maggiore al Palazzo dei Priori, in città sono tantissime le cose da vedere. Preparati a camminare e fare tantissime salite: hai abbastanza fiato?

Ovviamente Umbria significa anche San Francesco: e anche se non sei credente, Assisi vale una visita perché è davvero bellissima. E’ infatti uno splendido borgo cristallizzato nel tempo. Comincia il tour dalla Basilica di San Francesco, per poi proseguire verso la Piazza del Comune, su cui si affacciano le attrazioni maggiori della città. Anche Orvieto merita una visita: la scorgerai da lontano, abbarbicata su una rupe di tufo circondata da campagne verdissime. Ovviamente l’attrazione più famosa è il suo Duomo, davvero imponente! Non dimenticare poi di fare un salto al Pozzo di San Patrizio e alla città sotterranea, da scoprire con una visita guidata.

Per godere di paesaggi da cartolina, poi, è obbligatorio un pit stop al lago Trasimeno con visita all’isola Povese, che è abitata. E poi Todi, Spoleto, Gubbio, Castelluccio di Norcia e le sue campagne, la cascata delle Marmore, Foligno e chi più ne ha più ne metta. Ti ho convinto, vero?

Castelluccio di Norcia

Fuerteventura

Cerchi posti caldi dove andare a marzo 2024? Se ami il mare, non vuoi andare troppo lontano e non sei troppo interessato ai classici bagni al mare, Fuerteventura è l’isola che fa per te. La pioggia è praticamente inesistente e le temperature possono raggiungere anche i 22 gradi.

Consiglio questa splendida isola delle Canarie soprattutto agli amanti degli sport acquatici e agli appassionati di surf. Indipendentemente dal fatto che tu sia un surfista navigato o un neofita alle prime armi, qui puoi dilettarti sulla tavola 365 giorni all’anno. Sull’isola sono ben 48 gli spot in cui si può praticare surf, e 39 di questi si trovano nella parte settentrionale dell’isola. Hai già capito dove dovrai prenotare, vero?

Surf a parte, Fuerteventura è comunque un’isola in cui rilassarsi e godere del tepore primaverile, soprattutto a marzo. La natura, infatti, è splendida: ti consiglio ad esempio un bel trekking sulla montagna Tindaya, ma dovrai prima chiedere (e ottenere) l’autorizzazione. Oltre a essere una riserva naturale, è anche un punto di interesse geologico e archeologico per la presenza di numerose incisioni rupestri. Per assaporare l’atmosfera cittadina, invece, oltre alla famosa Corralejo ti consiglio di fare un salto a Betancuria, cha ha un bellissimo centro storico!

Trekking a Fuerteventura

Giordania

Cambiamo completamente scenario e spostiamoci in Medioriente: per una vacanza a marzo, infatti, la Giordania è praticamente perfetta. Le torride temperature estive sono ancora lontane e il freddo della zona settentrionale (con le sue piogge) sono (quasi) un lontano ricordo. Se non hai voglia di leggere la nostra guida su cosa vedere in Giordania, ti faccio qui sotto un elenco sparso e schematico delle sue maggiori attrazioni (ma torna poi a leggere la guida perché è davvero completa).

  • Petra – Partiamo da uno dei siti archeologici più famosi del del mondo, nonché patrimonio Unesco dell’umanità. Goditi l’escursione nei meravigliosi canyon della zona, e preparati a rimanere a bocca aperta di fronte al Tesoro di Petra!
  • Wadi Rum – Detta anche Valle della Luna, si tratta di un deserto roccioso che ammalia la vista. I colori delle rocce, infatti, sono davvero incredibili. Una volta qui, poi, potrai prendere parte a un’escursione nel deserto e, magari, dormire in un campo beduino!
  • Strada dei re – Si tratta del percorso panoramico che da Petra porta ad Amman. Lungo la strada potrai fermarti ai castelli di Shobak e Kerak, o magari fare un pit stop a Madaba, per dare un’occhiata a un mosaico davvero particolare: la Mappa della Terra Santa!
  • Amman – L’abbiamo nominata poco fa, e a ragione. La capitale della Giordania merita sicuramente una visita. Chiamata anche “città bianca” per il colore tipico delle sue case, fai un salto alla cittadella e non perderti il suo mercato tradizionale, il souk!
Dove andare a Marzo: Giordania

Capo Verde

Se ti stai chiedendo dove andare a Marzo al caldo, le prossime mete che ho scelto per questa guida sono decisamente quello che fa per te. Partiamo da Capo Verde, che è perfetta da visitare nei mesi che vanno da novembre a luglio.

In questo meraviglioso arcipelago (Capo Verde, infatti, è composto da 18 isole) potrai godere pienamente di sole, mare e spiagge paradisiache! Visto che a marzo potrebbe soffiare qualche brezza in più, ti consiglio di approfittare delle isole Sotavento, leggermente più riparate rispetto alle altre. In alternativa puoi scegliere le isole Barlavento, con Boa Vista in cima alla lista di gradimento, sicuramente più selvaggia rispetto alle altre ma comunque perfetta per una vacanza all’insegna del relax in spiaggia.

Ovviamente nulla ti vieta, poi, di spostarti da un’isola all’altra per scoprire le bellezze di quest’ambita località in mezzo all’oceano Atlantico. Dovrai farlo però a bordo di un aerotaxi e, solitamente, non si tratta di un mezzo così a buon mercato.

Kenya

Rimaniamo in Africa, ma spostiamoci sulla costa opposta del continente, che si affaccia sull’oceano Indiano. Perché alla domanda “dove andare al mare a marzo” non posso che rispondere: Kenya! Questo meraviglioso paese è perfetto sia per chi sta cercando una destinazione per fare vita da spiaggia, sia per chi cerca una vacanza ad alto grado di adrenalina. Se, poi, vuoi combinare questi due aspetti… Hai fatto centro!

In Kenya, infatti, la costa affacciata sull’Oceano Indiano regala immense soddisfazioni: le lunghe spiagge di sabbia dorata di Diani Beach e Malindi sono un vero e proprio paradiso terrestre. Qui potrai approfittare di una delle tante escursioni organizzate in barca, il classico safari blu, che ti porterà alla scoperta della barriera corallina.

Ma il mio consiglio è quello di ricavare un po’ di tempo per scoprire anche l’entroterra, perché sarebbe davvero un peccato non dare un’occhiata ai meravigliosi paesaggi che questa terra offre ai suoi visitatori. Un safari nella savana, insomma, è praticamente obbligatorio. Non dovrai andar troppo lontano: lo Tsavo National Park è vicinissimo alla costa e ti regalerà scorci da cartolina e, soprattutto, la possibilità di avvistare leoni, elefanti, leopardi, bufali e rinoceronti. Tornerai a casa davvero arricchito.

Safari in Kenya

A marzo vai in vacanza con WeRoad

Hai deciso dove andare a marzo 2024, devi solo organizzare il viaggio e partire! Hai poco tempo per pensare ai dettagli? Poco male: puoi sempre partire con WeRoad! Hai a disposizione tantissime destinazioni e, fra queste, anche il sogno di tutti coloro che vogliono godere al massimo delle vacanze di primavera: il tour del Giappone! Non ti resta che fare la valigia!

Serena Fogli
Scritto da Serena Fogli
Giornalista a tempo pieno, eco-ansiosa di professione: divoro libri anche a colazione e viaggio non appena lavoro e risparmi me lo...