Cosa vedere a Bangkok: 15 luoghi imperdibili della capitale della Thailandia

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/cosa-vedere-bangkok/

In un viaggio in Thailandia non può mancare una visita alla sua capitale. Cosa vedere a Bangkok? Vi diamo qualche dritta su cosa non perdervi.

Le cose da vedere e da fare a Bangkok sono davvero moltissime: questa città è il volto stesso della Thailandia – e dell’immaginario comune che abbiamo del Sud Est Asiatico. Le strade sono caotiche, con i tuk tuk e i motorini che sfrecciano nel traffico, i passanti che camminano veloci, le voci che arrivano dai negozi e dai mercati che invitano a fermarsi a comprare la mercanzia. Un rumore che sembra fare a pugni con la pace che invece si respira nei grandi templi, disseminati ovunque nella città, con i Buddha che osservano immobili i turisti che entrano ed escono.

È proprio il contrasto tra modernità e tradizione che rende Bangkok unica nel suo genere. I grattacieli con i famosi skybar sono costeggiati dalle strutture armoniose e riccamente decorate di templi dorati e palazzi antichi. La città degli angeli sembra non riposarsi mai e forse è proprio questo il suo lato più bello. Bangkok possiede l’effervescenza delle grandi città occidentali pur mantenendo la sua essenza, fatta di spiritualità e tradizioni. È il punto di partenza perfetto per innamorarsi perdutamente della Thailandia.

Parti alla scoperta della Thailandia: scopri gli itinerari WeRoad!

Come muoversi a Bangkok

muoversi a Bangkok

Prima di elencarvi cosa vedere a Bangkok, vi diamo qualche dritta su come muovervi. Abbiamo già detto che la capitale thailandese è caotica e il primo impatto può essere intenso. Niente paura: muoversi in realtà è più facile di come sembra. Gran parte della città è servita dalla metropolitana, decisamente il mezzo più rapido per spostarsi. In alcune zone del centro però la metro non arriva: in questo caso il consiglio che vi diamo noi è di provare il mezzo tipico da queste parti… il tuk tuk! Ricordatevi solo di contrattare il prezzo: appena l’autista si accorgerà che siete stranieri, vi proporrà una cifra decisamente a sua favore!

Bangkok è attraversata dal fiume Chao Praya e da diversi canali, che la rendono ancora più suggestiva. Anche sull’acqua spostarsi non è un problema: potete salire su uno dei tanti battelli del trasporto pubblico, perfetti per raggiungere anche alcuni luoghi di interesse come la zona del Grand Palace. Ora che sapete come muovervi… partiamo con la lista vera e propria di cosa vedere a Bangkok!

Cosa vedere a Bangkok: templi, mercati e skybar

1 Wat Pho e il Buddha sdraiato

Cosa vedere a Bangkok: il tempio Wat Pho

Il Wat Pho è un tempio buddhista famoso per molte cose. In primis, è il tempio più grande e più antico della città. Al suo interno si trova il Buddha sdraiato, un’enorme statua raffigurante Buddha che si gode la vita adagiato su un fianco, alto ben 15 metri e lungo 46, ricoperto interamente d’oro. Infine a Wat Pho è nata la prima scuola di massaggio thai, quindi questo maestoso tempio è famoso anche per questo motivo. Ancora oggi è possibile farsi fare un massaggio nella scuola del tempio – tra le più prestigiose del Paese!

2 Wat Traimit, il tempio del Buddha d’oro

il tempio del Buddha d’oro

La nostra lista è ricca di templi così come lo è Bangkok. Custodito all’interno del Wat Traimit troviamo il secondo Buddha della città, decisamente più prezioso di quello sdraiato del Wat Pho. Questo Buddha d’oro è la più grande statua in oro massiccio del mondo e costituisce uno dei tesori più importanti per la Thailandia e la religione buddhista. Quanto peserà, vi chiederete? Ben 5 tonnellate, con la parte dei capelli in oro puro al 99%. Il tempio di per sé non è tra i più belli di Bangkok, ma visto il suo interno decisamente prezioso, vi consigliamo di non saltarlo!

3 Grand Palace, il Palazzo Reale

Cosa vedere a Bangkok: il palazzo reale

Il Grand Palace, il Grande Palazzo Reale, è un complesso di edifici che dal 1785 ha ospitato i re della Thailandia. Si trova nel distretto centrale di Bangkok, Phra Nakhon, e al suo interno si trova anche il Wat Phra Kaew, il tempio del Buddha smeraldo. La cosa che più stupisce del palazzo è l’attenzione minuziosa per i particolari, dalla più piccola decorazione delle pagode che costituiscono il complesso fino alle statue che raffigurano demoni dorati. Ricordatevi solo che per accedere al palazzo dovrete essere a piedi scalzi e indossa pantaloni lunghi!

4 Wat Phra Kaew, il tempio del Buddha smeraldo

Wat Phra Kaew, il tempio del Buddha smeraldo

Altro tempio, altro… Buddha! Nel Wat Phra Kaew è custodito il Buddha di smeraldo, il palladio (una statua con il potere di difendere un’intera città) della monarchia thailandese. Il tempio, che costituisce una delle quattro parti in cui è diviso il Palazzo Reale, è il più sacro tempio buddhista di tutta la Thailandia. Il tempio di compone di varie parti e il Buddha di smeraldo è custodito nel tempio principale, attorno al quale si aprono dodici padiglioni che a loro volta custodiscono importanti reperti religiosi.

5 Wat Arun, il tempio dell’alba

Wat Arun, il tempio dell’alba

Il Wat Arun probabilmente vi è già noto – è uno dei soggetti più belli da fotografare a Bangkok, vista la sua posizione. Il tempio sorge infatti sulla riva destra del fiume Chao Praya e, dalla riva opposta, soprattutto quando è illuminato di sera, crea magici giochi di riflessi sull’acqua. Anche all’alba non sfigura: non a caso il suo soprannome è proprio quello di tempio dell’alba. La costruzione del complesso che salta subito all’occhio è quella centrale, in stile khmer: salite le sue (ripidissime) scale per avere una vista mozzafiato sulla città.

6 Wat Saket, la montagna dorata

il tempio di Wat Saket

Tra tutti i templi di Bangkok, probabilmente Wat Saket è quello più affascinante: si trova su una collinetta artificiale chiamata Golden Mountain, montagna dorata. Oltre ad essere un punto fisso dello skyline notturno della città, è anche un luogo dove trovare un po’ di pace dal caos cittadino. Una volta saliti i gradini per raggiungere il tempio infatti si viene avvolti dall’atmosfera quieta che ci si immagina quando si pensa ai templi buddhisti, con il rumore delle campane che tintinnano al vento. A condire tutto, il magnifico panorama della capitale.

7 Loha Prasat, il castello di metallo

Cosa vedere a Bangkok: Loha Prasat, conosciuto anche con il nome di castello di metallo

Il Loha Prasat, conosciuto anche con il nome di castello di metallo, fa parte del complesso templare di Wat Ratchanadda. Da cosa deriva il nome? Il tetto di Loha Prasat è decorato con 37 guglie di metallo che simboleggiano le 37 virtù richieste per raggiungere l’illuminazione. Venne costruito imitando lo stile del Loha Prasat in Sri Lanka ed è in lista per entrare nel patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

8 Wat Benchamabophit, il tempio di marmo

 il tempio di marmo

Questo tempio buddhista dal nome decisamente complicato da pronunciare si trova nel distretto di Dusit. Viene chiamato anche tempio di marmo, probabilmente a causa del materiale usato per la costruzione di alcune sue parti, il marmo di Carrara. Sono di origine italiana anche gli architetti che lavorano, a fine 1800, alla costruzione del tempio. Lo stile architettonico è un mix tra il neoclassico italiano e l’architettura tradizionale buddhista thailandese. Uno stop imperdibile!

9 Chinatown

Cosa vedere a Bangkok: Chinatown

Finito il tour dei templi, cosa c’è di meglio di un pranzo a base di street food? Un luogo dove andare per assaggiare qualche piatto locale (e non) è senza dubbio Chinatown. Ricca di mercati e negozi, ristoranti e bancarelle che servono cibi di strada tra i più strani del mondo, Chinatown è una tappa imperdibile se siete a Bangkok. Se volete immergervi nella frenesia quotidiana della città, questo è il posto giusto!

10 Mercato di Chatuchak

Cosa vedere a Bangkok: il Mercato di Chatuchak

Se siete a Bangkok per pochi giorni, cercate di incastrarci una domenica per fare due passi al mercato di Chatuchak. Sicuramente una delle esperienze imperdibili da fare a Bangkok è perdersi tra le bancarelle di questo immenso mercato – il più grande della città e di tutta la Thailandia. C’è chi ha avuto anche il tempo di fare una stima di tutte le bancarelle che ci sono: quasi 16 mila! Inutile dire che se cercate un souvenir originale, non c’è luogo migliore.

11 Khao San Road

Khao San Road

Khao San Road fino al 2000 era una strada tranquilla di Bangkok. Poi è arrivato Leonardo DiCaprio, che qui ha girato alcune scene di “The Beach” è Khao San Road ha iniziato ad avere molta popolarità, soprattutto tra i backpackers. Ancora oggi questa strada è gettonatissima per chi cerca una sistemazione economica nella capitale thailandese – anche i ristoranti non sono da meno! Se siete viaggiatori solitari è il posto giusto dove venire: qui si incontrano persone da tutto il mondo e fare amicizia non è per nulla complicato! Inoltre qui è possibile prendere parte a una lezione di cucina thailandese – il modo perfetto per impare a fare un eccellente pad thai!

12 Mercati galleggianti di Damnoen Saduak e di Amphawa

Mercati galleggianti di Damnoen Saduak e di Amphawa

Per vedere la parte più autentica della città – e decisamente quella meno moderna – fate un giro al mercato galleggiante di Damnoen. Qui le bancarelle sono delle vere e proprie barche, le cosiddette longtail boat, e le contrattazioni sono il pane quotidiano dei mercanti. Questo mercato ormai è una tappa obbligatoria per tutti i turisti di Bangkok. Se cercate qualcosa di più autentico, potete considerare di raggiungere il mercato galleggiante di Amphawa. Si trova a circa un’oretta di strada dalla capitale e vende soprattutto generi alimentari. La cosa più bella? Qui ci sono più asiatici che turisti!

13 Thonburi

L'antico villaggio di pescatori di Thonburi

Sempre per restare sull’acqua, non possiamo non nominare Thonburi, un antico villaggio di pescatori che sorge nella parte ad ovest del fiume Chao Praya. In realtà ciò che resta oggi del villaggio sono alcune palafitte di legno costruite lungo i canali, chiamati klong. Potete fare un tour di Thonburi in longboat: è decisamente uno dei luoghi più suggestivi della città, in grande contrasto con la sua parte più moderna.

14 Treno Bangkok – Maeklong

Treno Bangkok – Maeklong

Imperdibile la tappa, appena fuori città, per vedere un treno che passa letteralmente nel bel mezzo di un mercato! Vicino alla stazione di Maeklong infatti il treno rallenta per dare il tempo ai mercanti di ritirare le tende delle bancarelle e farlo passare – decisamente le distanze di sicurezza non sono rispettate, ma il tutto è incredibilmente suggestivo. Se poi volete acquistare qualche prodotto – qui si vende soprattutto cibo – resta a vostra totale discrezione!

15 Sky Bar

Cosa vedere a Bangkok: Sky Bar

Come terminare una giornata tra le caotiche strade di Bangkok? Il modo migliore è quello di godersi la vista della città illuminata, sorseggiando un buon cocktail in uno dei tanti skybar dei palazzi e degli alberghi. Bangkok ha una vita notturna frizzante e decisamente eccitante. Probabilmente il più famoso è il Lebua Sirocco (protagonista di una scena di “Una notte da leoni 2”), ma ce ne sono molti tra cui scegliere – Moon Bar Vertigo, Red Sky Bar, QBar tra i più famosi. Il modo migliore per vivere il lato moderno di Bangkok!

Vuoi scoprire tutto quel che c’è da sapere sulla Thailandia? Leggi i nostri suggerimenti

Bangkok ti ha conquistato? Vieni a scoprirla con WeRoad in Thailandia 360°!

Scritto da Chiara Bertorelle
Mi chiamo Chiara e nella vita ho un solo, grosso problema: sono drogata di viaggi! Dopo la laurea in lingue per l’editoria ho deciso di...