Come preparare lo zaino da viaggio perfetto: 10 trucchi e consigli

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/preparare-zaino-viaggio-consigli/

Preparare lo zaino: la croce di ogni viaggiatore – ma diciamolo, forse è addirittura peggio disfarlo. Come organizzare lo zaino di viaggio al meglio e portare tutto l’indispensabile?

Come preparare lo zaino da viaggio: scegliere lo zaino giusto!

Il primo step necessario è capire qual è lo zaino migliore a seconda delle proprie esigenze o del viaggio che si va ad affrontare. In generale, un buon zaino da viaggio dovrebbe essere tra i 60 e i 70 litri, possibilmente componibile – quindi con lo zaino principale da 40/50 litri e quello removibile da giorno da 20 litri. Una caratteristica che secondo noi un buon zaino da viaggio deve avere è l’apertura “a valigia” che permette di accedere rapidamente a tutte le sezioni dello zaino. Tasche esterne o nascoste sono un plus: c’è a chi piacciono e a chi no, sta di fatto che averle non fa mai male!

Uno dei nostri zaini da viaggio preferiti è il Thule Landmark, nelle misure 60 o 70 litri. Ci piace perché è versatile e si adatta bene a qualsiasi tipo di viaggio, che siano mete calde o fredde. Quello da 60 litri inoltre, una volta tolto lo zainetto da 20, passa tranquillamente come bagaglio a mano in aereo.

come preparare zaino viaggio: lo zaino thule

Come preparare lo zaino da viaggio: 10 consigli

Ci sono due regole d’oro quando si parla dello zaino: portare solo l’essenziale e organizzazione. L’idea di base è portare solo quello di cui siamo sicuri avremo bisogno e organizzarlo nel modo più intelligente all’interno dello zaino.

1 Fare una lista

Il primo step per preparare uno zaino efficiente è quello di stilare una lista di tutto quello che si porta in viaggio. Dividete la lista in quattro sezioni: vestiti, beauty case, extra e documenti. Scrivete anche quanti pezzi per ciascun articolo pensate di portare. In generale, non portate mai più di 7 cambi: se il vostro viaggio è più lungo di 7 giorni, potete lavare i vostri capi senza problemi.

come preparare zaino viaggio: organizzarsi

2 Materiale tecnico is better

Informatevi bene sulla destinazione e scegliete i vestiti di conseguenza. Se avete in programma attività o escursioni particolari, siate sicuri di avere con voi tutto il necessario per affrontarli al meglio. Cercate comunque di portare vestiti versatili, che si adattano ad occasioni diverse, e preferite abbigliamento in materiale tecnico, che si asciuga più velocemente. Non dimenticate il costume: non occupa tanto spazio e non si sa mai, magari anche in una meta fredda salta fuori una giornata alle terme!

In uno zaino che si rispetti non può mai mancare una giacca kw o un guscio, che può essere più o meno pesante a seconda dell’esigenza. Se andate al freddo, non dimenticatevi sciarpa, guanti e berretto.

Le scarpe sono importantissime per ogni viaggiatore perché in viaggio – qualsiasi tipo di viaggio – camminerete parecchio. Quindi la parola d’ordine è: comodità! Se andate al caldo, portate un paio di sandali, se andate al freddo o farete escursioni o trekking, un paio di scarponcini in Goretex sono l’ideale. Per la città vanno benissimo un paio di scarpe comode, con cui siete abituati a camminare. Non possono mancare le infradito, che vanno benissimo per destinazioni di mare ma che sono indispensabili in ostello/hotel.

backpacker

3 Il tetris nello zaino: packing cubes

Una volta deciso cosa portare, disponete tutto quello che dovete infilare nello zaino sopra una superficie. In questo modo capirete con uno sguardo se state portando troppo o troppo poco, e potrete aggiungere o togliere di conseguenza. Vi renderete anche conto dei volumi e di come “accoppiare” le cose.

Per organizzare al meglio lo zaino, procuratevi dei packing cubes, che sono utilissimi per dividere le cose e recuperarle al volo quando ne avrete bisogno durante il viaggio. Potete anche utilizzare sacchetti sottovuoto, che comprimono ancora di più i vestiti rispetto ai packing cubes normali. Se non volete comprare i packing cubes… i sacchetti della spesa di plastica vanno benissimo e funzionano comunque alla grande!

Come dividere i vestiti? Potete farlo per categoria, quindi mettere tutti i pantaloni in un packing cube e tutte le magliette in un altro, oppure per outfit. Questo ultimo metodo è perfetto se avete già più o meno tutte le giornate già organizzate: potrete già decidere a casa come vi vestirete quel giorno e raggruppare i vestiti di conseguenza.

Sacchetti e sacchettini tornano sempre utili in viaggio: servono per riporre le scarpe, la biancheria sporca o bagnata, e in generale si rivelano validi in qualsiasi evenienza. Portatene con voi in più, tanto non occupano molto spazio nello zaino!

beauty case da viaggio

4 La tecnica del “salsicciotto”: arrotolare i vestiti

Una tecnica infallibile quando si parla di ottimizzare lo spazio dello zaino è quella di arrotolare i vestiti – noi la chiamiamo la tecnica del “salsicciotto”. Potete arrotolare tutto: magliette, jeans, leggins, addirittura le mutande se siete così tanto maniacali. Arrotolando i vostri vestiti risparmierete un sacco di spazio nello zaino – e potete magari portarvi qualche extra!

Per quanto riguarda i calzini, infilateli nelle scarpe: in questo modo state utilizzando davvero ogni piccolo spazio disponibile del vostro zaino. La parola d’ordine qui è una sola: ottimizzare!

trolley da viaggio

5 Beauty case: liquidi o non liquidi?

Scegliete un beauty case funzionale e capiente – meglio se con un gancio, così da poterlo appendere ovunque. In generale, se dovete affrontare un viaggio lungo, è inutile già partire con lo zaino carico di mille prodotti: potrete tranquillamente comprare shampoo, bagnoschiuma e tutto ciò di cui avrete bisogno direttamente a destinazione.

Se invece volete portare con voi alcuni prodotti a cui proprio non potete rinunciare, allora optate per il travel size, più piccolo e pratico. Per chi usa creme per il viso o per il corpo e vuole portare proprio quel prodotto specifico, recuperate qualche contenitore in plastica (di solito la mamma ne ha sempre, nascosti in qualche cassetto) e lasciate a casa il full size.

Mettete il beauty case nello zaino che andrà in stiva durante il volo? Attenzione alla pressione, che potrebbe far fuoriuscire i liquidi o far esplodere i contenitori. In questo caso, mettete tutti i prodotti liquidi o in crema dentro un sacchetto di plastica (da mettere poi nel beauty): se qualcosa fuoriesce, resterà contenuto all’interno del sacchetto.

Se invece volete essere sicuri di non avere brutte sorprese una volta atterrati, evitate completamente i liquidi e optate per la loro versione solida. Ci sono moltissimi brand che realizzano shampoo, balsamo, bagnoschiuma, creme e anche dentifricio in forma solida e sono perfetti per viaggiare – e decisamente più eco sostenibili!

liquidi in aereo

6 Asciugamani, phon e piastra?

Se alloggerete per lo più in hotel, probabilmente vi forniranno asciugamani e il bagno sarà dotato di phon. In ogni caso non è mai una brutta idea avere con sé un asciugamano per ogni evenienza: quelli in microfibra occupano poco spazio e si asciugano velocemente. Sono la soluzione ideale per ogni viaggiatore.

Se non potete rinunciare al phon e soprattutto alla piastra, anche in questo caso preferite il travel size, così da occupare meno spazio possibile nello zaino. Il nostro consiglio comunque è: informatevi presso le strutture dove alloggerete se forniranno il phon (o se sia possibile noleggiarlo). Così eviterete di portare con voi peso inutile.

phon e accessori capelli

7 Bagaglio a mano o personal item?

Fate bene attenzione a questa distinzione: bagaglio a mano (chiamato anche carry on) e personal item sono due cose ben diverse.

Il bagaglio a mano è il trolley, borsone, zaino che potete riporre negli scompartimenti appositi nella cabina dell’aereo. Le misure e il peso variano a seconda della compagnia aerea con cui volate, quindi fate sempre un check prima di partire.

Il personal item può essere uno zaino, una borsa, un borsone, ma deve essere riposto sotto il sedile di fronte al vostro posto. Le misure quindi devono essere abbastanza contenute: di nuovo, trovate le misure specifiche sul sito della compagnia aerea con cui volate, quindi fate sempre un check!

Molte compagnie aeree vi danno la possibilità di portare bagaglio a mano e personal item a bordo, altre invece vi concedono solo il bagaglio a mano. Fate comunque molta attenzione a questa distinzione, perché potrebbe capitare che, una volta raggiunta la capacità massima per i bagagli a mano in cabina, chiederanno di riporre il vostro in stiva. Portate sempre tutti i documenti e oggetti più importanti a bordo con voi!

Esempio pratico: lo zaino Thule Landmark da 60 litri è perfetto perché si compone di uno zaino da 40 litri e uno più piccolo da 20 litri. Lo zaino da 40 passa come bagaglio a mano, lo zaino da 20 è perfetto come personal item.

8 Cosa portare a bordo dell’aereo con voi?

Nel personal item – lo zaino o borsa che portate a bordo con voi – dovreste riuscire ad infilare alcune cose essenziali e da cui è sempre bene non separarsi. Cosa mettere nello zaino da avere con voi?

  • documenti e portafoglio
  • pc, cavi, macchina fotografica (in generale, tutti gli oggetti elettronici che portate con voi)
  • adattatore
  • cellulare con caricabatterie
  • powerbank
  • un lucchetto (che in viaggio torna sempre utile)
  • un libro, una penna e un quadernino se vi piace scrivere
  • borraccia (da svuotare prima dei controlli in aeroporto e poi riempire di nuovo per il volo)
  • medicinali (raccolti tutti in un piccolo beauty)
  • almeno un cambio (in caso il bagaglio in stiva venga smarrito)

9 E i vestiti sporchi?

Vi abbiamo consigliato di portare un massimo di 7 cambi anche quando il vostro viaggio dura molto di più. Questo perché avrete sicuramente modo di lavare i vestiti – negli hotel ci sono le lavanderie, oppure potete trovare in una lavanderia a gettoni, o ad extremis lavare i capi a mano. Portate con voi per sicurezza il sapone di Marsiglia, che va bene in qualsiasi occasione, e un sacchettino con del detersivo, così potrete utilizzare il vostro e non doverlo comprare a destinazione.

Portate nello zaino un sacchettino da usare per riporre i vestiti da lavare. Anche in questo caso, non gettateli alla rinfusa, ma sfruttate il metodo dell’arrotolamento. Così lo spazio occupato dai vestiti, puliti o sporchi che siano, sarà sempre lo stesso.

10 Qualche consiglio extra

Evitate di portare gioielli di troppo valore con voi. Metteteli in un luogo sicuro nello zaino – magari non i calzini, visto che è il nascondiglio preferito di tutti e quindi sarà il primo posto dove il malintenzionato andrà a controllare! Per fare in modo che non diventino una matassa attorcigliata, divideteli in sacchetti singoli.

Portate con voi delle borse comprimibili: una borsa o un borsone che, chiuso, occupa poco spazio, ma che potrebbe tornarvi utile come bagaglio extra, nel caso in cui abbiate comprato un souvenir voluminoso o ci abbiate dato un po’ troppo dentro con lo shopping.

Per organizzare al meglio tutti i vostri oggetti, divideteli e raggruppateli in beauty case o in piccole buste. Cavi e cavetti ad esempio possono essere organizzati in contenitori appositi, così da evitare di perderli o attorcigliamenti vari. In questo modo il vostro zaino sarà super organizzato e riuscirete a recuperare quello che vi serve molto più velocemente!

Scopri anche come sopravvivere ad un lungo viaggio aereo!

Scritto da Chiara Bertorelle
Mi chiamo Chiara e nella vita ho un solo, grosso problema: sono drogata di viaggi! Dopo la laurea in lingue per l’editoria ho deciso di...