Viaggiare Sicuri: trucchi e consigli per la sicurezza in viaggio

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/viaggiare-sicuri-consigli/

Una delle prime cose a cui si pensa quando si organizza un viaggio è la sicurezza. Viaggiare sicuri è importante per evitare imprevisti inutili e godersi la vacanza senza problemi, per questo meglio conoscere qualche trucco per viaggiare senza pensieri.

“Ma il posto dove vai è sicuro?” è probabilmente la domanda più frequente che i viaggiatori si sentono chiedere – specialmente dalla mamma. La risposta è semplice: non esiste un luogo più o meno sicuro, bisogna semplicemente avere delle accortezze in qualsiasi situazione. Il mondo è grande ma decisamente molto meno spaventoso di quanto la maggior parte della gente immagina e sì, è possibile viaggiare soli e in totale sicurezza.

Certo, scegliere la destinazione giusta per non andare in cerca di guai è importante: se ci sono guerre o rivoluzioni in atto, ovviamente è meglio evitare. Qui si parla di buon senso: prima di partire bisogna informarsi sulla situazione e documentarsi sulle leggi e le regole del Paese scelto. Una volta fatto questo e scartate le situazioni più pericolose, mettete in pratica i nostri consigli e il viaggio filerà liscio come l’olio.

Sicurezza in viaggio: cosa fare prima di partire

1 Visitate viaggiaresicuri.it

Il portale della Farnesina è uno scrigno pieno di informazioni sempre aggiornate su tutti i Paesi del mondo. Qui potete informarvi per quanto riguarda i documenti richiesti per entrare nei singoli Stati, i vaccini obbligatori e quelli consigliati, la condizione sanitaria e altre info utili come la moneta, la lingua parlata e il numero dell’ambasciata. In generale è utile per rimanere aggiornati su quello che sta succedendo nel mondo e sulla sicurezza del singolo Paese: è il migliore amico di ogni viaggiatore.

2 Fate un’assicurazione di viaggio

sicurezza in viaggio

Se partite con un tour operator, l’assicurazione di viaggio è già inclusa nel pacchetto. Se invece viaggiate da soli, assicuratevi di stipulare un’assicurazione prima di partire. Ovviamente teniamo sempre le dita incrociate che non succeda nulla, ma meglio essere preparati a tutto. Oltre ad offrire assistenza sanitaria, una buona assicurazione dovrebbe anche coprire la responsabilità civile. Inoltre, se avete in programma escursioni o attività più a rischio (trekking, immersioni, sport estremi), siate certi che l’assicurazione copra anche i casi di infortuni relativi.

Ci sono diverse opzioni di assicurazione, alcune che vi consigliamo sono: World Nomads, Columbus Assicurazioni, Coverwise LTD.

3 Fate le vaccinazioni richieste

Sul sito viaggiaresicuri.it è possibile informarsi sulle vaccinazioni obbligatorie per tutti i Paesi del mondo. Assicuratevi di fare un check e di aver fatto tutte le vaccinazioni richieste prima di partire. Per quanto riguarda quelle consigliate, dipende da voi: se andrete in zone remote o in Paesi in via di sviluppo, vi consiglieranno di fare i vaccini contro l’epatite A e B. Valutate voi la soluzione migliore per le vostre esigenze.

In ogni caso fare un check dal medico di base prima di ogni viaggio non è mai una cattiva idea. Portate inoltre con voi un medikit con i medicinali di cui fate uso abituale per ogni evenienza.

4 Registratevi su dovesiamonelmondo.it

Un’altra chicca fornita dalla Farnesina – che richiede due minuti del vostro tempo. Prima di partire, andate sul sito dovesiamonelmondo.it e registrate il vostro viaggio. In caso dovesse succedere qualcosa – calamità naturali, crisi, attacchi terroristici – il Ministero saprà dove siete e potrà fornirvi assistenza.

5 Scaricate app di viaggio

viaggio in sicurezza

Viviamo in un mondo tecnologico: sfruttiamolo! Sicurezza in viaggio significa riuscire a comunicare con tutti, anche se non c’è nessuna lingua in comune. Per questo c’è Google Translate – utile anche per traduzioni offline e in tempo reale del testo che si vuole tradurre, basta puntare la fotocamera!

Assicuratevi di aver installato app che vi permettano di muovervi facilmente, sia con i mezzi pubblici che privati. Uber e Lyft sono una manna dal cielo – specialmente di notte, se non ci sono taxi o mezzi pubblici disponibili. Moovit e CityMapper sono ottimi perché vi propongono tutte le opzioni disponibili per spostarvi da A a B – ma anche la casa vecchia Google Maps funziona alla grande.

Maps.me è una chicca: questa app permette di consultare le mappe offline. Dovete solo scaricare le mappe di cui avrete bisogno e il gioco è fatto: non dovrete pagare traffico o consumare giga.

Sicurezza in viaggio: cosa portare

6 Zaino a prova di scippo

zaino da viaggio thule

Lo zaino è il miglior compagno di viaggio di qualsiasi avventuriero, quindi è bene sceglierlo con cura. Una caratteristica da non sottovalutare quando si sceglie lo zaino è anche la sicurezza: alcuni zaini sono dotati di un sistema di chiusura particolare, che permette di chiudere le zip e le tasche con un lucchetto. Il nostro preferito in questo caso è il Thule Landmark: il sistema di sicurezza antiscippo è perfetto, specialmente nei lunghi spostamenti.

7 Marsupio/cintura antiscippo

marsupio cintura anti scippo

Un piccolo accorgimento per quanto riguarda i soldi: meglio non portare tutto il contante sempre con sé ma riporlo in un luogo sicuro nello zaino o in valigia. Se vi muovete in città, in posti affollati o dormite in tenda, portate con voi un marsupio o una cintura antiscippo: sono poco voluminosi e potrete indossarli anche sotto i vestiti. In questo modo potete avere documenti e portafoglio sempre al sicuro.

8 Carte di credito e contanti

carta di credito e contanti

Portate con voi almeno due carte di credito, da tenere possibilmente in posti separati. Se avete una Visa e una Mastercard, tanto meglio: nel caso non funzionasse una, potete fare affidamento sull’altra. Ricordatevi che è bene avere sempre dei contanti, sia con sé che nello zaino che lasciate in struttura. Infine una regola d’oro: il dollaro americano è la moneta internazionale – nel dubbio, meglio avere qualche banconota con sé.

9 Copia dei documenti

L’incubo di tutti i viaggiatori: perdere il passaporto – o qualsiasi altro documento. Prima di partire, assicuratevi di avere tutti i documenti salvati online: passaporto, carta d’identità, tessera sanitaria, carte di credito, patente (anche quella internazionale se ne avete bisogno per il vostro viaggio). Dove salvarli? Google drive, Icloud, Dropbox, solo per citarne alcuni. Altrimenti funziona anche una foto da conservare nella galleria – o la versione cartacea, che sarà anche passata di moda ma fa sempre comodo.

10 Lasciate gli oggetti di valore a casa!

Anelli, collane, orecchini, orologi: se hanno valore, lasciateli a casa. Non vi serviranno granché in viaggio, ma se proprio non riuscite a fare a meno dei vostri gioielli preferiti, cercate di essere discreti nell’indossarli. I turisti e i viaggiatori in generale saltano sempre all’occhio, meglio quindi evitare di attirare attenzioni non volute.

Sicurezza in viaggio: cosa fare (o non fare) a destinazione

11 Non lasciate i bagagli incustoditi

in aeroporto

Se portate molte cose con voi, cercate sempre di avere un bagaglio grande e capiente dove riporre vestiti e oggetti di poco valore (beauty case, scarpe etc) e uno zaino o una borsa dove avere tutte le cose indispensabili e importanti – documenti, soldi, pc, macchina fotografica se li portate con voi. In questo modo, se dovete prendere dei mezzi che richiedono che il bagaglio grande venga riposto lontano dai vostri occhi, siete sicuri di avere tutti gli oggetti di valore vicino a voi. Non separatevi mai dal bagaglio più piccolo!

12 Lasciate in struttura quello che non vi serve

Durante le escursioni giornaliere, non portate tutte le cose di valore con voi ma lasciatele in struttura – meglio se riposte in una cassaforte. Per sicurezza portate sempre un lucchetto con voi: è utile in molti casi – specialmente in ostello, dove potete usare gli armadietti messi a disposizione per lasciare le vostre cose al sicuro.

13 Come comportarsi di notte

Si viaggia anche per divertirsi: è normale uscire a bere e, magari, lasciarsi scappare quel bicchiere di troppo. Cercate comunque di moderarvi e non alzare troppo il gomito e, se siete da soli e dovete tornare a casa, preferite un taxi o un uber al semplice camminare. Soprattutto se non conoscete la zona dove siete.

Ricordatevi inoltre di portare con voi (se c’è) il biglietto da visita della struttura dove soggiornate – o almeno appuntarvi l’indirizzo da qualche parte. In questo modo non avrete problemi a tornare all’alloggio – anche se la vostra memoria vi gioca brutti scherzi!

14 Rispettate la cultura e le leggi del posto

turisti

Siete in un Paese straniero che ha usanze e leggi diverse da quelli a cui siete abituati. Ricordatevi che un vero viaggiatore abbraccia queste diversità, non solo per un discorso di sicurezza ma soprattutto di rispetto. Informatevi prima di partire e fate vostre le usanze del posto! Se visitate luoghi di culto che richiedono un abbigliamento specifico, siate sicuri di avere con voi quelle che serve per coprirvi. Sono piccole cose che possono risparmiarvi piccoli inconvenienti – come qualche multa!

15 Usate il buon senso

L’ultimo consiglio è il più importante: cercate di avere sempre buon senso – e seguire “la pancia”. Se la situazione diventa pericolosa, il vostro istinto se ne accorgerà prima del vostro cervello: niente panico e mantenete la calma. Se cercano di derubarvi, non opponete resistenza: può essere pericoloso e mettere a rischio la vostra incolumità. Qualsiasi cosa vi stiano rubando, la vostra vita è molto più importante!

In generale, quindi, tenete sempre gli occhi aperti e mettete in pratica questi consigli: il vostro viaggio filerà liscio come l’olio!

Scritto da Chiara Bertorelle
Mi chiamo Chiara e nella vita ho un solo, grosso problema: sono drogata di viaggi! Dopo la laurea in lingue per l’editoria ho deciso di...