Dubai è il luogo dove tutto è possibile e ogni sogno può diventare realtà. Tra lusso sfrenato, record mondiali di ogni genere, incredibile modernità e rigorose tradizioni, questa città è piena di opportunità irripetibili. Cosa vedere a Dubai quindi?

Qualcuno potrebbe dire: “dipende da quanti soldi hai nel salvadanaio”! Noi però non siamo così cattivi e sappiamo cosa consigliare anche a chi non è proprio uno sceicco milionario. Nonostante la strabiliante ricchezza di questo emirato, un viaggio qui, evitando gli alberghi da mille euro a notte, è meno dispendioso di quanto si possa pensare. Quello che è certo, è che anche solo un piccolo assaggio della vita lussuosa di Dubai vale il volo.

La parola Dubai in arabo significa “lucertola o “piccola locusta”, nulla a che vedere con la grandiosità che oggi caratterizza questa città. Con i suoi quasi 3 milioni e mezzo di abitanti, Dubai, capitale dell’omonimo emirato, rappresenta infatti un’eccellenza per il turismo mondiale. Una meta davvero unica per il tuo viaggio, proprio nel cuore della penisola araba, a sud del Golfo del Persico. Per altro considera che Dubai è lo scalo per tantissimi voli intercontinentali, grazie al fatto di essere il principale hub di Emirates Airlines. Questo rende Dubai perfetta per trasformare uno scalo lungo in una vacanza nella vacanza! Una matrioska di vacanze.

Dai centri commerciali da far impallidire la Rodeo Drive di Pretty Woman, fino alle piste da sci anche quando fuori ci sono 40 gradi; Dubai è eccesso e follia. La vita notturna è decisamente eccentrica e durante il giorno le attività da fare sono infinite. Giardini pieni di fiori, fontane danzanti e baie dove nuotare con i delfini. Che tu voglia spendere del tempo a Dubai, o sia qui solo di passaggio, eccoti una lista con le 12 cose da vedere a Dubai!

Burj Khalifa e la fontana di Dubai

I record piacciono a tutti. Siamo abbastanza sicuri che per questa meta quindi non servano presentazioni: Il Burj Khalifa con la sua altezza vertiginosa (ma veramente vertiginosa) è conosciuto quasi da tutti.

Dopo 5 anni di costruzione e l’impego di 12 mila operai, Dubai si è infatti portata a casa un bel record, tuttora imbattuto: 829,80 metri d’altezza! Vogliamo parlare poi degli interni del Burj Khalifa? 344.000 metri quadri ad uso commerciale e residenziale, numeri da capogiro per i comuni mortali. Appartamenti, uffici, palestre, piscine, musei, insomma questo grattacielo offre tutti i servizi immaginabili.

Non si può arrivare fino al 163° piano, a meno che non si voglia fare un’arrampicata assieme al team di manutenzione della guglia, ma ci sono tre terrazze panoramiche: al 124°, al 125° e al 148° piano. I prezzi per salire alle terrazze variano a seconda della permanenza, dai 60€ fino ai 130€, ma una cosa è certa: la vista da qui è magica.

Un’altra delle cose da vedere nella capitale è la Dubai Fountain: un sistema di fontane danzanti costruito sul lago del Burj Khalifa. Lunga ben 275 metri e con getti d’acqua che arrivano ai 150 metri d’altezza, la fontana è illuminata da più di 6600 luci e 25 proiettori colorati e naturalmente tutto è sincronizzato a ritmo di musica!

Burj Khalifa

Dubai Mall: shopping e visita all’Aquarium

Indovina? Sì, questo è il centro commerciale più grande del mondo, per numero di negozi: ben 1200. Naturalmente i record del Dubai Mall non finiscono qui: passiamo da quello per il maggior numero di ingressi, al negozio di dolciumi più grande del mondo in un centro commerciale.

Per fare shopping qui bisogna essere allenati e avere scarpe comode, in quanto si potrebbe camminare attraverso circa 150.000 metri quadrati (e questa è solo l’area ad uso commerciale). All’interno del Dubai Mall troverai infatti anche il Dubai Aquarium e lo zoo sottomarino, per quando ti sarai stancato dello shopping. Qui, il pannello in vetro acrilico più grande del mondo regge la pressione di ben 10 milioni di litri d’acqua, e ospita fino a 33 mila specie marine diverse.

Gli interni del Dubai Mall

Burj al Arab: l’albergo da mille e una notte

Non c’è un’isola dove costruire uno dei più lussuosi alberghi al mondo? Nessun problema, a Dubai l’isola la creano. Sfrenati.

Il Burj al Arab è senza dubbio uno dei simboli più rappresentativi di Dubai. La famosa forma a vela, suggerita dall’imprenditore italiano Martinez, svetta sull’isola artificiale che la ospita e sembra proprio che l’albergo stia navigando le acque impetuose a sud di Dubai. L’albergo è collegato alla terra ferma da un ponte di 280 metri che porta alla Jumeirah public beach, punto da cui si può scattare la foto più iconica di Dubai, nonché una delle più belle spiagge libere.

Gli interni dell’albergo sono puro sfarzo: colonne di marmo, pareti blu e decorazioni con foglia d’oro, come da tradizione araba. Qui troverai stanze, o meglio suites dai 170 ai 780 metri quadri ed è inutile specificare che le tariffe partono dai 1300€ a notte.

La “vela” del Burj al Arab

Dubai Marina: il quartiere più amato dai turisti

Rimaniamo in un contesto di lusso e grattacieli di ogni stile e forma, ma in una zona di Dubai che possiamo definire più a “misura d’uomo”.

Dubai Marina, costruito attorno al 2000, è il porto turistico artificiale più grande del mondo e si affaccia sulle acque calde del Golfo Persico. Sembra di essere in una città dentro la città, perché le file di alberghi e grattacieli sono intervallate dal corso d’acqua che divide in due il paesaggio. Per questo motivo il quartiere è meno trafficato e si possono fare delle bellissime passeggiate lungo la Promenade, preferita dai residenti per volgere attività fisica e dai turisti per gustarsi una cena al ristorante, e il lungomare The Walk: una passerella di 7 km fiancheggiata da palme e tanti cafè.

Dubai Marina è inoltre famosa per le sue spiagge bellissime e super attrezzate e il suo enorme centro commerciale; sì, un altro centro commerciale! Che sia per il gran caldo che fa fuori o semplicemente per spendere quattrini, a Dubai hanno proprio un debole per i negozi!

Dubai Marina alla sera

Dubai Frame: lo scatto perfetto

Instagrammer, è il tuo momento! Dimenticati dei filtri e vai al Zabeel Park per fare una foto dal Dubai Frame. Questa mastodontica struttura è la più grande cornice per foto del mondo. L’idea è nata dal designer Fernando Donis nell’ambito del concorso per promuovere il nuovo volto di Dubai, in vista dell’Expo 2020.

Data la ricchezza opulente della città, per evitare di aggiungere altri edifici, il progetto di Doris ha previsto la realizzazione di una cornice che potesse “inquadrare” tutti i simboli di Dubai. Da un lato della cornice infatti, l’occhio cade sulla parte moderna della città, dall’altro invece si vede la Dubai più antica; un vero e proprio colpo di genio.

Questo enorme telaio crea un vuoto di 150 metri quadrati, insomma una foto gigante. La struttura è percorribile all’interno, in quanto nella parte sottostante c’è un museo, dedicato alla storia della città, mentre sulla sommità della cornice c’è un meraviglioso ponte di osservazione!

L’enorme Dubai Frame

Jumeirah: la Palm Island di Dubai

Eccoti nel luogo tra i più iconici di Dubai, Palm Jumeirah, anche detta Palm Island. Si tratta della prima di tre isole artificiali a forma di palma che si estendono nelle acque del golfo Persico. Quest’isola ospita alberghi di lusso, ville, parchi acquatici, centri commerciali e ristoranti, nonché tutto ciò che faccia parte dell’intrattenimento eccentrico di Dubai.

Jumeirah è stata realizzata senza utilizzare cemento, recuperando la sabbia presa dal fondo del Golfo di Dubai e il caratteristico bordo esterno a mezzaluna, che protegge la palma dalla forza del mare, è stato ottenuto utilizzando oltre 7 milioni di tonnellate di roccia. Oltre ad essere ovviamente la più grande isola artificiale del pianeta, Jumeirah vanta un altro primato grazie alla monorotaia che la collega alla terraferma. Questa è infatti la prima di tutto il Medio Oriente.

Palm Island è senza dubbio una delle cose da vedere a Dubai, ma se siete tipi assuefatti all’adrenalina, consigliamo la vista di Palm Island dall’alto, lanciandosi con il paracadute dallo Skydive Dubai!

Jumeirah, la Palm Island di Dubai

Abbassa la temperatura allo Ski Dubai, nel Mall of the Emirates

A Dubai le temperature rimangono piuttosto alte tutto l’anno, tra i 30 e i 40 gradi; se ti dicessero che però puoi noleggiare l’attrezzatura e andare a sciare? Tutto è possibile a Dubai!

Lo Ski Dubai è infatti una stazione sciistica al coperto nel cuore della città, all’interno del Mall of the Emirates. Tu dirai: “l’ennesimo centro commerciale”? Si, ma come vedi a Dubai non parliamo di centri commerciali normali! Potrai goderti ben 5 piste diverse con un dislivello di 60 metri, costantemente innevate grazie ai cannoni sparaneve e addirittura un rifugio in stile alpino, una pista da slittino, una da snowboard e una scuola di sci.

Nello Ski Dubai avrai anche la possibilità di incontrare da vicino dei pinguini, un’esperienza davvero magica per i più piccoli (e non solo loro). All’interno potrai anche provare il brivido di volare, grazie ad una zip line lunga 150 metri e posta a 16 metri di altezza, unica nel suo genere in quanto la prima indoor al mondo.

La temperatura dello Ski Dubai rimane costante tra i -1 e i -6 gradi, un vero e proprio viaggio nel viaggio, se si pensa che fuori dal centro commerciale c’è chi prende il sole in costume!

Le piste dello Ski Dubai

Cosa fare a Dubai? Nuota con i delfini all’Atlantis

Sicuramente a Dubai non ci si annoia facilmente e infatti ecco un altro luogo dove fare delle attività davvero uniche e per sfuggire al caldo atroce della città: il villaggio Atlantis.

Siamo nella Palm Island Jumeirah, precisamente nel bordo esterno. Qui potrai passare una giornata fantastica all’Aquaventure Waterpark, tra gli scivoli acquatici più alti al mondo, fare tuffi e provare il surf.

Non puoi dire di amare il pericolo se non hai provato gli scivoli di Atlantis: tunnel lunghissimi e discese con una pendenza che farebbe impallidire anche un campione olimpico di tuffi. Puoi inoltre goderti l’emozionante esperienza di nuotare con i delfini e scoprire tutti i loro segreti alla Dolphin bay e vedere da vicino i leoni marini al Sea Lion Point.

Stiamo parlando di un’area enorme di giochi e parchi acquatici, che forse meriterebbe almeno due giorni per essere esplorata. Insomma tutto il divertimento possibile in un villaggio esagerato che fa invidia anche alla sirenetta!

Una vista aerea del villaggio Atlantis a Dubai

Il quartiere storico di Bur e il Dubai Garden Glow

Dubai non è solo modernità e lusso. Questa città è molto legata infatti anche alla sua storia e alle sue tradizioni. Un esempio di ciò è Bur Dubai, il quartiere che si affaccia sul lato occidentale del fiume Creek, che lo divide dall’altro quartiere storico Deira. Questo fiume era chiamato dai greci “Zara” e in realtà in arabo sarebbe Khur, ma si sa, Dubai è una città globale.

Tornando a noi, Bur è il centro vero e proprio di Dubai, perché da qui è cominciata l’espansione della capitale che noi oggi conosciamo. Senza dubbio una passeggiata a Bur Dubai è come un’immersione nel passato: si possono visitare la Grande Moschea, che ha il minareto più alto della città, e la Moschea Iraniana, decorata da bellissime piastrelle blu.

Un’altra tappa fondamentale è il Souk di Bur Dubai, un luogo pieno di fascino dove si possono acquistare bellissimi tessuti. Non puoi andare via da questo quartiere però, senza aver visitato il Dubai Garden Glow: una delle cose da vedere a Dubai. Un’infinità di installazioni luminose interamente realizzate a mano nel rispetto dell’ambiente. Dinosauri enormi e meduse giganti che brillano in cielo, riflettendosi sulle acque del lago e poi spettacoli ed eventi con temi ogni giorno diversi. Il Dubai Garden Glow è l’ennesima manifestazione della ferrea volontà degli Emirati Arabi di rendere questo lembo di deserto che si affaccia sul mare una vetrina di tutto ciò che possono offrire.

Il souk di Bur Dubai

Il fiorito Miracle Garden e le 90 culture del Global Village

Un giardino di 72.000 metri quadri di fiori stupendi non poteva che essere inaugurato il giorno di San Valentino, ma tranquillo, anche i single sono ammessi al Miracle Garden. Scherzi a parte, una visita in questo paradiso è imprescindibile se si passa per Dubai.

Si tratta di un giardino che apre in inverno, solo per alcuni mesi, quando le temperature permettono la fioritura più bella. Si può passeggiare tra archi fioriti e vere e proprio sculture di fiori coloratissimi e visitare anche il Dubai Butterfly Garden e vedere tantissimi esemplari di farfalle.

Un’altra esperienza irripetibile a Dubai è indubbiamente il tour del Global Village, quello che viene considerato il più grande progetto turistico, ricreativo e commerciale di tutto il mondo. Nasce in passato come un semplice sito lungo il fiume Creek dove poter trovare piccoli chioschi rappresentanti diversi paesi, per diventare poi un’area di più di 1 milione di metri quadrati che accoglie ogni anno 500.000 mila visitatori, nel periodo tra ottobre e aprile. Tra shopping, ristorazione e spettacoli, qui si possono scoprire fino a 90 culture diverse; scopri il tour virtuale attorno al mondo, che ti permetterà di “visitare” i vari paesi e i loro monumenti ed edifici famosi grazie a delle splendide riproduzioni. Suoni, odori, colori e culture: tuffati in un viaggio sensoriale a Dubai.

Lo splendido Miracle Garden

Deira: una passeggiata spensierata nello storico quartiere

Se Bur Dubai è il quartiere più antico, il secondo ad essere nato è Deira. Proprio sull’altra sponda del fiume Creek infatti, i coloni diedero vita a questo splendido quartiere, che ben presto divenne il punto di riferimento commerciale e culturale di tutta Dubai. Qui, infatti, nel corso degli anni si è creato un mix di culture invidiabile: molti arrivarono qui dagli altri Emirati, dall’Iran, dall’India e dal Pakistan.

Ciò che rende Deira un quartiere unico è proprio il suo souk, il luogo migliore dove poter comprendere e imparare nuove culture e sperimentare con shopping e cucine alternative. Deira è inoltre famoso per i suoi numerosi musei, come il Museo delle donne di Dubai, che racconta e celebra le donne che hanno fatto la storia nel mondo arabo, e la mastodontica torre di avvistamento Burj Nahar, costruita nel 1870 e restaurata nel 1992.

Insomma questo quartiere è il luogo perfetto per allontanarsi dal caos della moderna Dubai e vagare tra le vie storiche e le mille culture.

Lo storico quartiere di Deira

Il Dubai Museum nell’edificio più antico della città

Prima di diventare sede del Dubai Museum, la Fortezza di Al Fahidi, costruita nel 1787, è stata un forte di difesa, poi una dimorale reale, un arsenale e addirittura una prigione. Oggi è una delle cose da vedere a Dubai, in quanto racconta la storia e il patrimonio antico della città.

Potrai vedere delle ricostruzioni di case storiche e moschee e capire come avvenivano le coltivazioni di datteri e la raccolta delle perle. Troverai inoltre oggetti ben conservati risalenti anche al 3.000 a.C. e potrai provare ad immaginare come dovesse essere Dubai centinaia di anni fa.

Tutto il quartiere di Al Fahidi, a partire dagli anni 2000, è stato recuperato ai fini di salvaguardare la storia della città. Oggi non è più abitato, ma tutti gli edifici sono stati mantenuti e convertiti in spazi pubblici come musei, bar o centri culturali. Le case conservano caratteristici mattoni color ocra composti di corallo, e addirittura la stessa “aria condizionata” di un tempo, grazie alle torri a vento: un sistema semplice che sfrutta le correnti d’aria, convogliandole all’interno delle abitazioni.

Una delle torri del quartiere Al Fahidi

Ormai avrai capito che Dubai è un luogo davvero unico, pieno di contrasti, eccessi e ricchezza. La modernità e maestosità dei grattaceli che ti troverai davanti, anche solo uscendo dall’aeroporto, ti farà sentire un puntino minuscolo e la storia dei quartieri antichi ti catapulterà in un mondo parallelo che sembra lontanissimo, ma è il punto di partenza di una città così incredibile.

Cosa ne dici di un tour tra Giordania ed Emirati Arabi? Con Weroad puoi partire assieme al gruppo di quelli che saranno i tuoi nuovi amici: dalla bellissima città di Petra, fino alle metropoli di Dubai e Abu Dhabi: un viaggio alla scoperta del Medio Oriente, tra storia millenaria e sfrenata modernità.

Sciare in estate, nuotare con i delfini, vedere i palazzi più alti al mondo e i centri commerciali più esagerati, sono solo alcune delle cose da vedere a Dubai. Cosa aspetti? Concediti un’esperienza di ordinaria follia!

Vanessa Gonzato
Scritto da Vanessa Gonzato