Sudafrica: cosa vedere fra natura e vita cittadina

Sudafrica: cosa vedere fra natura e vita cittadina

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/sudafrica-cosa-vedere/
29 Settembre

Non è facile raccontare il Sudafrica, né fare un elenco di cosa vedere. Si tratta di un paese complesso, che nel ‘900 è stato attraversato da grandi tensioni sociali. Il Sudafrica è in eterna tensione tra le sue radici storiche e le varie dominazioni coloniali che vi si sono succedute. Possiamo vederlo come un microcosmo, che come l’Italia contiene al suo interno altri 2 stati: eSwatini (un tempo conosciuto come Swaziland) e Lesotho. Ma al contempo dobbiamo tener presente che si tratta di un paese 4 volte più grande del nostro! Le bellezze naturali si rincorrono e sembrano fare a gara per ammaliare il visitatore, intervallate da città enormi, come Capetown (o Città del Capo in italiano). Non penso ci sia bisogno di spiegarti perché si chiama Sudafrica, ma ci tengo a dirti che difficilmente riuscirai a visitarlo tutto in poche settimane.

Quindi, cosa vedere nel tuo tour in Sudafrica? Iniziamo facendo mente locale: cosa significa, per te, viaggiare? Un’immersione totale nella natura? La scoperta della cultura e del folklore locali? O un mix fra questi due aspetti? Per non scontentare nessuno ho dato uguale rilevanza sia alle città del Sudafrica che alle bellezze naturali del paese che, fidati, ti lasceranno senza fiato.

Qui potrai fare esperienze di tutti i tipi: avvistare le balene dalla terraferma, fare vita da spiaggia o ammirare i pinguini della Boulders Beach, scoprire le delizie culinarie di Pretoria, visitare il meraviglioso parco di Kruger, o ripercorrere la storia di Nelson Mandela, simbolo di libertà e leader del movimento contro l’apartheid. Mettiamoci subito in viaggio, perché è arrivato il momento di organizzare al meglio le tue vacanze in Sudafrica. Ho pensato che, vista l’eccezionalità del luogo, sarebbe meglio cominciare con un bel tour nella natura, scrigno di ecosistemi diversissimi fra loro. Allacciati le cinture, si parte!

Kruger National Park, il safari in Sudafrica per eccellenza

Non solo è uno dei simboli più celebri del paese, ma è anche uno dei più interessanti posti da visitare in Africa. Il Kruger National Park si estende su un’area di 20.000 km quadrati e si trova nella parte più settentrionale del Sudafrica, vicino allo Zimbabwe e il Mozambico. Qui la natura si manifesta alla sua ennesima potenza e visitarlo sarà una delle esperienze più incredibili della tua vita. Ovviamente non potrai avventurarti da solo (sono necessarie un po’ di misure di sicurezza), ma affidarti a una visita guidata di gruppo o a un tour privato (noleggiando prima la macchina) rigorosamente accompagnato da una guida locale.

E allora, sei pronto a partire per il tuo safari in Sudafrica? Non crederai ai tuoi occhi: leoni, rinoceronti, elefanti, leopardi e bufali vivono in completa libertà e potrai avvistarli da molto vicino. Oltre ai cosiddetti Big Five, ammirerai tantissime altre specie animali: giraffe, ippopotami, branchi di antilopi e coccodrilli intenti a crogiolarsi al sole.

Ti consiglio di dedicare almeno due giornate intere al Parco di Kruger, fermandoti anche di notte. Puoi infatti approfittare di una delle tante strutture presenti all’interno del parco, che vanno dalle accommodation più spartane ai lodge più romantici. È infatti dopo il tramonto che la natura si manifesterà come non l’hai mai sentita, ovvero sotto forma di suoni e rumori che, in certi frangenti, ti faranno accapponare la pelle: i fruscii sospetti, le risate delle iene, i ruggiti dei leoni. In questo caso il buio non concilierà il sonno e, probabilmente, non riuscirai a chiudere occhio, ma ne varrà sicuramente la pena!

Delle zebre  nel National Kruger Park si abbeverano

Garden Route in Sudafrica: 800 km di bellezza

Percorrere la Garden Route è una delle esperienze da fare almeno una volta nella vita, soprattutto se ami la natura come la sottoscritta. Si tratta di un percorso che si estende da ovest a est nella parte più meridionale del Sudafrica, lungo la Superstrada 2. E allora partiamo da Cape Town per arrivare a Port Elizabeth, terminando con un tour nell’ADDO Elephant National Park, una delle tante meraviglie del Paese.

Ovviamente potrai fermarti dove vuoi lungo la strada o, magari, fare un percorso ad anello per ammirare, lungo la via del ritorno, le meraviglie che hai saltato all’andata: per comodità ti lascio qui sotto un elenco di luoghi da vedere lungo la Garden Route, completi con le maggiori attrazioni: ovviamente sei libero di modificare l’itinerario a tuo piacimento! Fra le cose da vedere in Sudafrica, questa è sicuramente una di quelle più amate!

Itinerario lungo la Garden Route

Ecco pronto il mio itinerario in Sudafrica lungo la Garden Route. Prima di partire, però, qualche consiglio pratico: non guidare di notte, per evitare di essere fermato e rapinato; quando ti fermi, chiedi sempre al personale degli hotel dove non dovresti andare per salvaguardare la tua sicurezza personale. Viaggiare in Sudafrica, infatti, significa anche prendere qualche piccola precauzione!

  1. Hermanus – Se viaggi fra luglio e ottobre, questa è la città perfetta per l’avvistamento delle balene, sia a bordo di una barca che passeggiando lungo la costa!
  2. Cape Agulhas – È il punto più meridionale dell’Africa intera. Qui potrai vedere con i tuoi occhi il punto esatto in cui si incontrano l’Oceano Indiano e l’Oceano Pacifico: incredibile!
  3. Mossel Bay: Rilassati in una delle sue meravigliose spiagge o pianifica un’escursione sul sentiero di Cape St.Blaize, che si affaccia sull’Oceano Indiano. Se non temi il pericolo, prova un lancio in paracadute o il sandboarding sulle dune.
  4. Oudtshoorn – un piccolo detour verso l’entroterra ti farà scoprire la città degli struzzi: ce ne sono migliaia! Concediti poi una degustazione di vini locali e una visita alle Grotte Cango, le più grande di tutto il Sudafrica.
  5. Wilderness National Park: è il paradiso degli escursionisti, perfetto per ammirare la flora e la fauna locali, sia a piedi che col kayak! Qui il binocolo è praticamente obbligatorio: non dimenticarlo.
  6. Knysna – Benvenuto nella città delle ostriche! Parcheggia la tua auto e noleggia un kayak per ammirare le bellezze della laguna su cui si affaccia la cittadina. Per il tramonto, invece, spostati a Noetzie Beach: lo spettacolo sarà incredibile, fidati.
  7. Tsitsikamma National Park – Dalle spiagge alle foreste, dai fiumi ai laghi. Benvenuto in un paradiso di biodiversità che si estende lungo 80 km di costa sudafricana. Segui uno dei percorsi proposti, anche a caso: è impossibile rimanere delusi.
  8. Jeffreys Bay: se sei un surfista, non puoi assolutamente saltare questa tappa, che si trova nella top 5 dei luoghi in cui fare surf nel mondo. In caso contrario, goditi semplicemente il paesaggio, perché è davvero spettacolare.
  9. Port Elizabeth: è l’ultima tappa della mia personalissima Garden Route, nonché l’occasione per visitare l’ADDO Elephant Park, che è a soli 70 km. Dai pinguini africani (lungo la costa) ai leoni nell’entroterra, ti consigliamo di unirti a un tour organizzato o di proseguire da solo, ma con guida al seguito!

Se preferisci un viaggio organizzato in Sudafrica, sappi che la Garden Route è uno degli itinerari più amati e battuti. Quindi, se vuoi farti guidare attraverso le bellezze del paese, aggregati a chi fa questo percorso: sarà strepitoso, fidati!

Hermanus in Sudafrica

7 cose da vedere a Città del Capo

Dopo così tanta natura, passo direttamente alle cose da vedere nelle città del Sudafrica partendo da Cape Town, capitale legislativa del paese. considerata da molti una delle città più belle del mondo. Oltre a essere il perfetto punto di partenza per visitare Capo di Buona Speranza, la città è la summa perfetta fra cultura, natura e folklore. Ecco, allora, cosa vedere a Città Del Capo.

Table Mountain

Per raggiungerla puoi usare una comoda funivia o – se sei abbastanza allenato – puoi tentare la scalata lungo uno dei tanti percorsi disponibili. In ogni caso, dalla cima dell’iconica montagna di Cape Town la vista è letteralmente spettacolare. Qui potrai goderti il panorama, rifocillarti in un pittoresco cafè o passeggiare lungo uno dei tanti sentieri presenti: rispetto a quelli per salire sono molto più facili, quindi alla portata di tutti.

Bo-Kaap

Se cerchi un posto super instagrammabile, questo quartiere è praticamente perfetto. Le sue case in stile coloniale sono basse, pittoresche e coloratissime: non a caso alcune sono dei veri e propri monumenti! La zona è molto alla moda e ci sono tantissime gallerie artistiche e bar sui rooftop.

Bo-kaap a città del capo

V&A Waterfront

Sei nello storico porto di Cape Town, oggi una delle zone delle zone più turistiche della città, caratterizzata da una bella architettura in stile vittoriano. Se passi in città qualche giorno, è una tappa irrinunciabile, anche se decisamente commerciale. Puoi comunque concederti una passeggiata serale, magari cenando in uno dei tanti ristoranti presenti. Di giorno, invece, potrai visitare il MOCAA, il museo di arte contemporanea poco distante.

Robben Island

È proprio da uno dei moli del Waterfront che salpa il traghetto per Robben Island, tappa obbligata fra le cose da vedere a Città del Capo. Oggi è uno dei più interessanti siti Unesco del mondo, ma in passato è stata l’isola-prigione a cui erano destinati tutti coloro che lottavano in nome della democrazia: basti pensare che Nelson Mandela trascorse qui 27 anni della sua vita. La visita è guidata, e dura circa quattro ore. Io ti consiglio di acquistare il tuo biglietto non appena cominci a organizzare il tuo viaggio in Sudafrica: i posti finiscono subito e sarebbe un vero peccato perdersi questo luogo così interessante e intriso di storia.

Kirstenbosch National Botanical Garden

Chiamarlo giardino botanico è veramente riduttivo, tanto è grande. Ospita tantissima biodiversità ed è un’oasi verde all’interno della città. La grande attrazione del luogo è la Tree Canopy Walkway, una passerella in legno che passa sopra la chioma degli alberi, regalandoti una vista davvero eccezionale. Potrai visitarlo in autonomia ma, se ti piacciono le piante, ti consiglio di noleggiare una guida elettronica, perfetta per scoprire le bellezze vegetali di questo giardino unico al mondo.

District Six Museum, il racconto dell’apartheid

Se vuoi scoprire di più sulla storia del Sudafrica e sulla pagina nera dell’Apartheid, il District Six Museum è senza dubbio una delle cose da vedere a Cape Town. Il museo, infatti, ricostruisce la storia del Distric Six, uno dei quartieri più multietnici del Sudrafrica intero, anche durante il duro periodo della segregazione razziale: fu completamente raso al suolo in una sola notte negli anni ’60.

Boulders Penguin Colony

Raggiungi la Boulders Beach, una zona costiera caratterizzata da piccole baie sabbiose. Qui vive una sterminata colonia di pinguini africani: guardali da lontano, senza avvicinarti troppo. Anche se sembrano carini, potrebbero non essere così amichevoli. E il loro becco è piuttosto tagliente!

Sudafrica cosa vedere: vista aerea su Città del Capo

Johannesburg: cosa vedere in città

Solitamente è un po’ fuori dagli itinerari turistici, ma se stai organizzando una lunga vacanza in Sudafrica, vale sicuramente la pena farci un salto. Johannesburg è la capitale economica del paese, ed è enorme. Qui qualche precauzione è d’obbligo, e ti consiglio di viverla esclusivamente di giorno, girando in automobile senza fare tragitti troppo lunghi a piedi. Qui di seguito itinerario delle cose più interessanti da vedere a Johannesburg.

  1. Apartheid Museum – Tappa obbligata fra le cose da vedere a Johannesburg, nonché un modo per capire meglio il Sudafrica e la storia della segregazione razziale del paese.
  2. Soweto – La township conta milioni di abitanti ed è il simbolo concreto dell’apartheid e della segregazione razziale. È qui, infatti, che sorge l’Apartheid Museum e la casa museo di Nelson Mandela. Se te la senti, gira la zona in bicicletta, magari accompagnato da una guida locale.
  3. Constitution Hill: è l’antica prigione dei dissidenti politici, oggi patrimonio nazionale e sede della corte costituzionale sudafricana. La visita al museo è un viaggio nella storia più dolorosa del paese, che narra il lento cammino verso la democrazia.
  4. Culla dell’Umanità: si trova poco distante da Johannesburg ed è un complesso di grotte calcaree, nonché un sito archeologico tutelato dall’Unesco. Questo è il luogo in cui sono stati scoperti i resti del primo primate, ma anche la zona in cui sono trovati i resti di 15 scheletri di una specie estinta di ominide. Vale sicuramente una visita, soprattutto se sei interessato all’argomento.
Vista su Johannesburg

Tour di Pretoria, capitale amministrativa del Sudafrica

Si trova a pochissima distanza da Johannesburg e vale la pena farci un salto. Sto parlando di Pretoria, capitale amministrativa del Sudafrica. Oltre a essere uno di punti di partenza più comodi per raggiungere il Kruger National Park, è il luogo perfetto per chi vuole assaporare un po’ di vita cittadina sudafricana: le università, infatti, hanno attirato migliaia di studenti e, con loro, la movida è schizzata alle stelle. Ecco allora, un breve itinerario in città, a cui io dedicherei massimo due giorni.

  1. Church Square – Il centro storico di Pretoria è molto compatto e accoglie i classici palazzi istituzionali, belli da vedere. Dai un’occhiata al vecchio parlamento e al palazzo di giustizia, per poi fermarti al Caffè Riche, splendido esempio di stile liberty.
  2. Union Buildings: sono una delle maggiori attrazioni della città, nonché sede del governo nazionale. La loro architettura è splendida e i giardini che li circondano sono meravigliosi. Meritano decisamente una visita!
  3. Statua di Nelson Mandela: si trova proprio nei giardini degli Union Buildings e raffigura l’ex presidente nell’atto di abbracciare la città. Simbolo di democrazia, la statua si erge dove Mandela è stato eletto presidente.
  4. National Botanic Gardens – Uno spazio immerso nel verde, in cui rilassarsi e fare il pieno di natura. Al suo interno troverai anche ristoranti e bar, ma è il luogo perfetto per concedersi un bel picnic!
  5. Tswaing Meteorite Crater: una chicca per gli amanti della natura. A circa 40 km da Pretoria si trova un cratere colmo d’acqua, formatosi all’indomani dell’impatto di un meteorite con la superficie terrestre. Per raggiungerlo dovrai fare una passeggiata di meno di 10 km, decisamente alla portata di tutti.
Vista su Preotria in Sudafrica

Port Elizabeth, il paradiso degli sport acquatici in Sudafrica

Ultima (o prima) tappa della Garden Route, Port Elizabeth è il paradiso dei surfisti e degli amanti degli sport acquatici. Qui è la natura ad essere padrona e la città è perfetta per chi vuole concedersi un po’ di relax e di vita da spiaggia. Oltre a esplorare il litorale, però, ti consiglio di dare un’occhiata anche alla città, di cui ti lascio qui sotto un mini itinerario.

  1. Route 67 – Questo famoso percorso si trova all’interno del centro cittadino e ti porterà a scoprire 67 opere d’arte, delle quali ognuna è stata realizzata in onore di ogni anno che il Presidente Mandela ha dedicato alla democratizzazione del Sudafrica. Ti consiglio di partire dalla Riserva Donkin, così da fare tutto il percorso in discesa!
  2. Donkin Heritage Trail – E sempre dalla Riserva Donking (un grazioso e piccolo giardino) parte un altro itinerario che, lungo 5 km, è perfetto per scoprire ben 50 punti storici della città: puoi percorrerlo tranquillamente a piedi!
  3. South End Museum: il museo narra lastoria di South End, un quartiere multietnico che fu raso al suolo negli anni dell’apartheid. È perfetto per chi vuole conoscere meglio la storia della città e del paese.

Sudafrica: periodo migliore per vistare il paese

Stai pianificando una vacanza in Sudafrica? Ti do un consiglio: prima di capire qual è il periodo migliore per visitarlo, cerca di identificare un itinerario di massima e le zone che vuoi visitare. Il paese, infatti, è caratterizzato da una latitudine molto estesa che, pur avendo temperature generalmente miti e piacevoli, presenta comunque diverse fasce climatiche. Per i safari in Sudafrica nel Kruger National Park, ad esempio, il periodo migliore è la stagione secca, che va da maggio a ottobre.

Per visitare, invece, la zona di Cape Town e di Capo di Buona Speranza il periodo migliore è sicuramente il nostro inverno, corrispondente all’estate australe: qui il clima è di tipo mediterraneo e i mesi estivi sono caldi, secchi e poco piovosi Per guanto riguarda l’itinerario sulla Garden Route, qui generalmente il clima è temperato tutto l’anno e difficilmente troverai meno di 18 gradi: i mesi più freddi sono luglio e agosto, quindi regolati di conseguenza!

Sudafrica, cosa vedere? Viaggia con WeRoad!

Sei pronto a un viaggio organizzato in Sudafrica che ti lascerà letteralmente senza fiato? Se ami la natura, vuoi provare l’ebrezza del safari ma non disdegni neanche la vita cittadina, parti con WeRoad con l’itinerario “Tour Del Sudafrica: Cape Town e Safari del Kruger National Park“! Ti aspettano 13 giorni avventurosi che ti faranno costeggiare prima l’Oceano Atlantico e poi quello Indiano, facendoti scoprire un paese davvero incredibile che, ne siamo certi, ti rimarrà per sempre nel cuore!

L’Africa ti affascina? Leggi anche il nostro articolo dedicato alla Tanzania tra mare e safari!

La mappa dei miglior posti da visitare in Sudafrica

Serena Fogli
Scritto da Serena Fogli
Giornalista a tempo pieno, eco-ansiosa di professione: divoro libri anche a colazione e viaggio non appena lavoro e risparmi me lo...