Cristina Cori

Parlare di se stessi non è facile, ma proverò a raccogliere in poche righe qualche pezzo di me.
Di formazione sono yamatologa (non è una parolaccia: significa che mi sono laureata in Studi Orientali con specializzazione in lingua e civiltà giapponese) e nella vita, oltre ad essere coordinatrice WeRoad, sono travel blogger e fotografa.

La sindrome Wanderlust è la mia compagna fin da bimba, da quando i miei genitori mi scarrozzavano in camper per buona parte d’Europa. Forse proprio per questo non riesco a rimanere per molto tempo nello stesso posto: la mia curiosità e irrequietezza mi spingono sempre a rincorrere nuovi orizzonti.
Se viaggiare è la mia missione, scrivere è la mia vocazione. Da piccola in Romania mi predissero un futuro da scrittrice, ma io crebbi convinta che sarei diventata un’esploratrice. Finì che presi a viaggiare smodatamente e a scrivere dei miei viaggi in giro per il mondo e, poiché la mia sete di partenze e storie non si placa mai, ho deciso di racchiudere quest’animo vagabondo nel mio blog www.cristinacori.com.

Tra i viaggi più entusiasmanti in cui mi sono cimentata figurano sicuramente la Patagonia, la Transiberiana, l’Iran, il Giappone e la Mongolia, ma di posti nel cuore ne porto molti. Per questo ancora viaggio e scrivo. Ed è la cosa più bella che poteva capitarmi.