Siamo appena in autunno e nei negozi si vedono già le prime decorazioni di Natale. Cos’è tutta questa fretta di vedere arrivare l’inverno, con le sue giornate corte e il freddo glaciale? Rimane un mistero. Quello che invece è assicurato, è che viaggiare sia l’unica soluzione per fuggire dalla frenesia natalizia e dalle temperature invernali. Come? Andando alle Maldive, è ovvio!

Ebbene sì, il nostro inverno è il periodo migliore per andare alle Maldive. Per prima cosa qui, essendo un paese islamico, il Natale non viene festeggiato. Parlo con te, piccolo Grinch che il 25 dicembre ti fingi malato, pur di non presentarti al pranzo in famiglia. L’altro motivo principale per scegliere l’inverno è il clima delle Maldive: temperature sempre calde e poche precipitazioni, sono il connubio perfetto per godersi una vacanza indimenticabile.

Le cose da vedere alle Maldive, nonostante tu starai pensando solo a mare cristallino e spiagge bianchissime, sono numerose. Innanzitutto troverai mare cristallino e spiagge bianchissime. Sì, lo ripeto, perché è giusto mettere in chiaro le cose: le Maldive sono un vero paradiso terrestre. Questo splendido arcipelago dell’Oceano Indiano è infatti un luogo incantato per la sua straordinaria natura. Potrai fare snorkeling sull’atollo di Baa e vedere le mante a Madivaru, oppure immergerti nelle acque blu di Rasdhoo e nuotare con lo squalo martello. L’isola di Malé poi, sarà una vera e propria scoperta delle tradizioni maldiviane: partendo dagli accoglienti tea shops, che troverai passeggiando per la capitale omonima, fino a visitare i mercati affollati e le abitazioni variopinte.

Cosa vedere alle Maldive? Scopriamolo insieme! Tu intanto comincia a rilassarti, pensando a quello che potrebbe essere il tuo prossimo meritatissimo viaggio.

Malé

Tra le cose da fare alle Maldive, non puoi non mettere in lista un bel tour della sua capitale Malé. La città, fondata in origine dai portoghesi, viene oggi considerata una piccola metropoli. Qui potrai vedere da vicino la vera vita maldiviana, quella fatta di bellissimi mercati affollati dove è possibile incontrare la gente del posto e visitare dei luoghi incantevoli. Puoi conoscere la storia delle Maldive visitando il National Museum oppure fermarti ai famosi tea shops: dei ristorantini dove si servono gli short eats, ovvero dei deliziosi assaggi e bocconcini di cucina tipica maldiviana. Sono nella lista delle cose da vedere alle Maldive!

La particolarità di Malé sta proprio nel fatto che si distingue dalle altre isole, dove ci sono solo resort di lusso. Qui infatti vengono molti viaggiatori indipendenti che vogliono sperimentare le ‘vere’ Maldive. Nelle varie isole dell’atollo, più lontane dalla caotica capitale, ci sono numerose guest house che, in quanto a mare cristallino e spiagge da sogno, non hanno nulla da invidiare alle strutture più lussuose. Soggiornare in queste ‘case degli ospiti’ è un’esperienza unica, in quanto spesso queste strutture sono gestite proprio dalle famiglie degli abitanti dell’isola, che coinvolgono i visitatori nelle loro attività quotidiane, oltre ad essere dei perfetti ospiti.

Proverai la loro cucina tradizionale, farai snorkeling e pescherai in qualche isola sperduta insieme ai maldiviani: una vacanza davvero diversa dalle altre!

La capitale Malè con i suoi palazzi colorati
La capitale Malè

Maafushi

Diciamo che quest’isola non è proprio dietro l’angolo. Per arrivare qui, all’atollo Malé Sud, dovrai infatti affrontare un viaggio in traghetto di un’ora, partendo dalla capitale. Quello che ancora non sai però, è che proprio questa caratteristica rende Maafushi ancora più attrattiva.

Date le distanze da Malé, questa piccola isola è abitata da solamente un migliaio di persone. Ciò la rende tranquilla ma, al tempo stesso, una delle più gettonate dai turisti. Proprio Maafushi è stata tra le prime isole abitate a trasformarsi in un’importante attrazione turistica. Questo è stato possibile grazie all’apertura di una trentina di strutture, tra guest house e alberghi.

Atollo di Malè Sud visto dall'alto
Atollo di Malè Sud

Maafushi è quindi un’alternativa molto economica, rispetto a tante altre isole dove i prezzi sono più alti. Come abbiamo già visto, se si può risparmiare qualcosa e fare una vacanza stupenda, chi siamo noi per non provarci? Maafushi è quindi diventata un’isola dinamica e cosmopolita, tanto che troverai una bikini beach, proprio per venire incontro alle esigenze dei turisti, nel rispetto dei locali. Maafushi è perfetta per fare immersioni e scoprire i fondali delle Maldive e per passare delle giornate in compagnia con gli altri turisti.

Cosa fare la sera alle Maldive? Per qualche giorno dovrai dimenticarti dell’alcol e fare un piccolo detox. (magari può anche servire, non si sa mai). Alle Maldive infatti, come in tutti i paesi islamici, non è permesso l’utilizzo di alcol, fatta eccezione per qualche struttura dedicata ai turisti. Tranquillo però, perché dopo una giornata di snorkeling, nuotate e escursioni, sono sicura che guardare le stelle in un’isola lontanissima da casa sarà più rilassante che bere uno spritz in città!

sedie e tavolini per rilassarsi in spiaggia a Maafushi, Maldive
Il relax in spiaggia a Maafushi

L’atollo di Baa

Se ti stai domandando cosa fare alle Maldive, eccoti un’altra meta che in quanto ad avventura non ti deluderà: l’atollo di Baa.

Sono sempre dell’idea che un po’ di sano relax non faccia male a nessuno, soprattutto se sei alle Maldive, ma questa volta farò un’eccezione. Sì, perché questo atollo merita davvero di essere esplorato. Si tratta di 75 isole, di cui 13 abitate, che sono state inserite nella lista dei siti Unesco come Riserva Mondiale della Biosfera. Siamo quindi nel sito di snorkeling più famoso delle Maldive, che facciamo non lo visitiamo?

Il turismo qui si è concentrato su una delle attività più uniche ed esaltanti al mondo: nuotare con lo squalo balena. Proprio così, nella famosa Hanifaru Bay, questo gigante buono marino è molto presente. Immagina l’emozione che proverai facendo snorkeling vicino ad una creatura così maestosa: da pelle d’oca, sicuramente una delle cose da vedere alle Maldive.

Un’altra bellissima cosa da vedere alle Maldive è la produzione dei feyli. Si tratta dei caratteristici parei delle Maldive, che tutt’oggi vengono confezionati da numerose maestranze. Diciamo che se nuotare con un gigante lungo dai 5 ai 10 metri non ti fa stare tranquillo, hai un’ottima alternativa. E naturalmente, anche a Baa ci sono tantissimi resort e strutture che sapranno incantarti con le loro spiagge meravigliose.

Lo squalo Balena nelle acque delle Maldive
Lo squalo Balena nelle acque delle Maldive

Rasdhoo e Madivaru

Ogni giorno, dall’aeroporto internazionale di Malè partono decine di idrovolanti che permettono ai turisti di spostarsi tra i vari atolli e praticare una delle attività più belle delle Maldive: le immersioni. Insomma perché dovrebbero esserci così tante corse dei taxi volanti (chiamiamoli così) , se non ci fosse qualcosa di straordinario da vedere? Scopriamo insieme alcuni dei luoghi più belli delle Maldive.

L’atollo di Rasdhoo, oltre ad avere delle isole meravigliose, vanta anche uno dei siti di immersione più famosi delle Maldive, detto ‘Hammerhead point’. Questo luogo si trova a 60 chilometri dalla capitale Malé e qui, In particolare, si possono incontrare gli squali martello. Ecco perché il sito ha preso questo nome. Solitamente ci si cala all’alba, fino a raggiungere i 30 metri di profondità per vedere, se si ha fortuna, un intero banco di squali martello, alla ricerca di cibo. Una scena da documentario!

Gli squali martello a Rasdhoo
Gli squali martello a Rasdhoo

Un altro sito d’immersione molto suggestivo è quello di Madivaru. Siamo ora nell’atollo di Ari e qui l’attrazione non è più lo squalo martello, bensì la manta. In alcuni mesi dell’anno infatti, è possibile vedere queste meravigliose creature spostarsi in gruppi: il colpo d’occhio è davvero emozionante, perché ti sembrerà di vederle volare nell’acqua trasparente.

Ovviamente fare immersioni non è cosa da tutti, ma è possibile svolgere dei corsi e cominciare a prendere confidenza con questa disciplina affascinante. Molti consigliano agli esperti di portare tra i bagagli le proprie attrezzature, nonostante sia comunque possibile affittare tutto l’occorrente direttamente sull’isola.

Ukulhas

Non ci spostiamo molto, anzi rimaniamo nell’atollo di Ari, ma più a nord, alla ricerca di una delle cose da vedere assolutamente alle Maldive. Parliamo dell’isola di Ukulhas, una meraviglia di appena 1 chilometro per 300 metri di grandezza.

Questa piccola ‘perla’ maldiviana, dista poco più di un’ora da Malé ed è la seconda più turistica del suo atollo. In effetti non è molto difficile capirne il motivo. Prova ad immaginare questo scenario: un anello di sabbia bianca circonda tutta l’isola, creando un cerchio attorno al verde della sua vegetazione. Insomma un vero e proprio paradiso, considerando lo splendore e i colori delle sue acque e il fatto che tutta la sua spiaggia sia fruibile dai turisti.

Ukulhas nasce come un’isola di pescatori ma ora è votata al turismo, pur rimanendo fedele a sé stessa. Su quest’isola potrai infatti chiacchierare con i maldiviani e fare sport acquatici e addirittura allenarti in palestra, oppure continuare ad ignorare la dieta mangiando nei ristoranti e nei bar. Ci sono inoltre una trentina di guest house che, a differenza di quelle delle altre isole, sono fornite di acqua potabile direttamente in camera.

Cosa si fa alle Maldive? Se ancora non fosse chiaro, qui l’attività più bella da fare è il diving. In particolare, a Ukulhas puoi avvistare gli squali di barriera. In alcuni casi, senza doverti spingere troppo in profondità, puoi scorgere qualche esemplare direttamente dal lungo pontile del porto dell’isola. Pensa che verso sera, quando il sole comincia a calare, i cuccioli degli squali ( baby shark tu tu tu tu) entrano nella baia per cercare cibo. Uno spettacolo che ti lascerà a bocca aperta.

Vista della spiaggia di Ukulhas con il suo mare cristallino
Una spiaggia a Ukulhas

L’atollo di Haa Alifu

Cerchi pace, relax, solitudine e una natura incontaminata? L’atollo di Haa Alifu è una delle cose che devi vedere alle Maldive.

Ti avviso però che devi essere ben consapevole delle distanze che dovrai percorrere per arrivare fino a qui. L’atollo si trova infatti a nord dell’intero arcipelago delle Maldive, e dista circa 2 ore dalla capitale e dal suo aeroporto. Diciamo che dopo aver fatto già tante ore di volo, con annesso scalo, potresti non avere molta voglia di fare altre ore di traghetto, ma ti posso assicurare che ne vale la pena!

Le isole di Haa Alifu ti offriranno la possibilità di rilassarti come mai hai fatto nella tua vita. Inoltre è il posto perfetto per conoscere usi e costumi locali. Sull’isola Utheemu, ad esempio, c’è un monumento dedicato a Mohammed Thakurufaanu, artefice della guerra di liberazione dal Portogallo. Qui le sue gesta sono ricordate come quelle di un vero e proprio eroe nazionale. Tra le cose da visitare alle Maldive quindi non possiamo non consigliarti un’escursione a Utheemu.

Anche in quest’isola puoi rilassarti in una bellissima ‘bikini beach’ dedicata ai turisti e concludere la giornata con una tradizione: il tè maldiviano. Ci si riunisce tutti seduti assieme ai membri anziani della famiglia per gustare questa bevanda tipica: semplicemente unico.

l'atollo di Haa Alifu con la sua fitta vegetazione e il mare turchese
Lo spettacolo delle isole di Haa Alifu

Qualche informazione sulle Maldive

Dopo aver visto le cose da vedere alle Maldive, è giusto informarsi prima di partire. Tranquillo, quella che segue non sarà una predica su cosa fare o non fare (siamo tutti grandi e vaccinati ormai, suvvia).

Abbiamo già anticipato che il periodo migliore per visitare le Malvide sia il nostro inverno, quindi da dicembre ad aprile. Questi sono i mesi di alta stagione per il turismo, quindi potresti trovare tariffe più alte: cerca quindi di evitare i giorni vicino a Natale e Capodanno e siamo sicuri che troverai comunque un’ottima occasione per partire. Da maggio a novembre invece, i prezzi sono più bassi, ma il clima delle Maldive cambia: continuano ad esserci temperature calde, ma le precipitazioni sono più frequenti.

Dopo aver capito quando andare alle Maldive, ti basteranno altre poche informazioni per essere pronto a partire. Innanzitutto, assicurati di avere il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi e un biglietto aereo di andata e ritorno (Il visto verrà fatto in aeroporto una volta arrivato). La moneta ufficiale è la rupia maldiviana, la Rufiyaa, ma ti servirà solo per il tuo shopping nei mercatini. Nelle strutture infatti, potrai usare la carta di credito. Se vuoi partire con dei contanti, ti consiglio di avere dei dollari americani in taglio piccolo, così da poterli facilmente convertire.

L’ultima cosa da sapere, per rispetto della religione locale, è che in generale è buona abitudine evitare vestiti succinti. La tradizione islamica infatti, non permette, alle donne soprattutto, che si mostri il corpo. Per questo motivo, in alcune spiagge non si può indossare il classico bikini, ma non temere: all’interno delle strutture alberghiere non ci sono restrizioni e ci sono numerose spiagge, dette bikini beach, dove è possibile indossare il costume. Insomma, parola d’ordine: rispetto.

Cocktail analcolico rosso sulla sabbia bianca delle Maldive
Niente alcol alle Maldive

Parlando di Maldive si pensa spesso a un viaggio per coppie, magari una luna di miele, (data la spesa elevata che comporta arrivare fino a qui). La realtà però, è che si può anche scegliere di soggiornare in meravigliose guest house, che per certi versi fanno apprezzare ancora di più la cultura maldiviana e offrono lo stesso spettacolo naturale di un resort più lussuoso.

Assaporare momenti di vita vera assieme agli ospiti e visitare villaggi, scoprendo tradizioni e culture, è la ragione per cui viaggiamo. E quindi parti da solo, con gli amici, con la mamma, con chi vuoi e vai a fare snorkeling a Hanifaru Bay e a nuotare con gli squali balena. Oppure visita la capitale Malé e poi spostati a Rasdhoo per fare diving tra gli squali martello. Rilassati in spiaggia con il tuo cocktail analcolico e passa qualche giorno del tuo inverno al caldo ad abbronzarti in una spiaggia che farebbe invidia a Leonardo di Caprio. Non so te, ma io sto riempiendo il salvadanaio.

Una vacanza alle Maldive è un’esperienza che vale la pena concedersi almeno una volta nella vita e quindi segnati subito cosa vedere alle Maldive. Il tuo prossimo viaggio ti aspetta! Guarda la proposta di Weroad che ti porta alle isole Rasdooh e Ukulhas!

Vanessa Gonzato
Scritto da Vanessa Gonzato