Quando l’essenza di un paese si racchiude in un’espressione di due semplici parole come “pura vida”, allora stai certo che lì vivrai al massimo: benvenuto in Costa Rica.

La Costa Rica è il paese del relax, della vita lenta, dove si respira un’atmosfera accogliente e rilassata. Ciò è merito delle persone del luogo, sempre sorridenti e disponibili, e di una natura straordinaria, che ti lascerà a bocca aperta. Qui vedrai l’Oceano, con circa 1200 chilometri di spiagge paradisiache, ma anche i boschi, la giungla, i vulcani e le cascate. Le cose da fare in Costa Rica sono molte e tutte le attività hanno un sapore unico e autentico.

Quando parlo di viaggi, una delle mie cose preferite, lo ammetto, è inserire qualche dato. Cerco di controllarmi, ma in alcuni casi è impossibile, certe cose vanno specificate. E quindi: sapevi che la Costa Rica ha il 5 % della biodiversità del mondo? Incredibile, in un paese così poco esteso, non trovi? Vogliamo poi parlare del fatto che produca quasi il 99% della sua energia per la rete elettrica da fonti rinnovabili? Io sono già innamorata e tu?

Un viaggio in Costa Rica ti porterà a scoprire la natura più selvaggia e incontaminata; preparati a infangarti le scarpe esplorando un vulcano, a nuotare in pozze termali e a lottare per rimanere aggrappato al gommone, facendo rafting tra le rapide dei fiumi. Mare, montagna, relax e avventura, insomma il tour della Costa Rica non sarà mai noioso. Sei pronto a scoprire cosa vedere in questo meraviglioso Paese?

La capitale San José

Una volta arrivato in Costa Rica, stai certo che la tua prima tappa sarà la sua capitale, San José. Che tu parta da solo con lo zaino in spalla, o con un viaggio organizzato, questa città dovrà essere nel tuo programma.

San Josè è la provincia più popolosa del Paese e l’omonima città sorge nella Valle Centrale, accerchiata da splendidi vulcani e colline verdi mozzafiato. Nasce come territorio agricolo e grazie al commercio del caffè diventa presto una delle città più importanti della Costa Rica, per l’economia e la politica. La sua architettura è principalmente d’ispirazione europea, essendo stata colonia, ma in alcuni luoghi, come il Mercado Central o il Mercado Artisanal, riuscirai a cogliere il vero spirito costaricense. Frutta, cibi e specialità locali, come i platani fritti, ma anche opere fatte a mano: qui sicuramente comprerai un bel souvenir per scusarti con la mamma per aver saltato il tipico pranzo domenicale in famiglia.

Tra le tante cose da visitare a San José, non perderti il meraviglioso Teatro Nacional, dove potrai assistere a spettacoli folcloristici e il Museo de Oro Precolombino; qui si possono ammirare unici manufatti in oro, risalenti appunto alle civiltà precolombiane e opere d’arte, nonché una collezione di monete recuperate dai galeoni spagnoli.

La capitale San Josè, Costa Rica
La capitale San José

Monteverde, la foresta nebulosa

È finalmente giunto il momento di entrare nella natura della Costa Rica e quale miglior meta scegliere, se non quella della foresta di Monteverde? Dal nome sembrerebbe scontato dire che si tratti di un monte verde? Beh, qualche volta essere scontati premia.

Qui infatti troverai esattamente quello che ti aspetti: una riserva protetta di ben 100 km quadrati, percorribile attraverso i suoi 13 chilometri di sentieri, armato di k-way e ottime scarpe da trekking. Il soprannome “foresta nebulosa” è infatti dovuto al clima di questo luogo che, essendo molto umido, spesso genera delle nubi basse, regalando uno scenario ancora più suggestivo. Dimenticati quindi una piega perfetta e preparati ad avere uno stile “vissuto” per tutta la gita.

La riserva è il luogo perfetto per vedere mammiferi e uccelli variopinti e vivere qualche ora in un contesto unico e incontaminato. Tra i vari percorsi possibili, concediti una tappa al Mirador la Ventana, un punto panoramico, dal quale, condizioni meteo permettendo, si può godere di una magnifica vista sul mare. Uno dei luoghi più iconici della riserva di Monteverde è poi il ponte sospeso Wilford Guindon; camminerai 100 metri in sospensione tra la foresta e ti sembrerà di stare in mezzo allo zucchero filato!

Il ponte sospeso nella foresta di Monteverde
Il ponte sospeso nella foresta di Monteverde

La Fortuna e il vulcano Arenal

Cosa vedere in Costa Rica? Se, come me, sei una di quelle persone piena di karma negativo, sicuramente ti consiglierei La Fortuna. Ok, forse non basta un viaggio a togliere il malocchio, ma di certo aiuta l’umore.

Perciò via, alla scoperta di uno dei posti più belli della Costa Rica. La Fortuna era un piccolo villaggio agricolo alla base del vulcano Arenal, che nel 1968, dopo quasi 400 anni di tranquillità, ha eruttato con violenza, distruggendo molti villaggi vicini. E tu starai pensando: “dov’è la fortuna qui, allora?” Ci stiamo arrivando, non abbandonarmi. Proprio da quel momento moltissimi turisti si sono precipitati a La Fortuna, uscita incolume all’eruzione del vulcano, per poter osservare lo spettacolo del cielo infuocato e delle colate laviche. La piccola cittadina è quindi diventata una delle principali mete turistiche del Costa Rica! Lucky, isn’t it?

Vulcano significa calore e calore significa...pozze termali! Ebbene sì, qui troverai l’acqua tra i 35 e i 38 gradi e potrai rilassarti dopo una giornata di sport. Le attività da fare lungo il Rio Fortuna infatti, sono tante e tutte imperdibili! Potrai scendere per le rapide facendo rafting o volare attraverso la foresta fluviale con la zip-line; insomma qui non ti puoi annoiare, garantito. A 30 minuti dalla cittadina di La Fortuna, troverai il Parco nazionale del vulcano Arenal, dove potrai fare un trekking immerso nel verde, fino ad arrivare sulla cima del vulcano, dove in pochi metri ti ritroverai in un paesaggio quasi lunare, a causa delle colate laviche. Tranquillo, dal 2010 l’attività eruttiva del vulcano si è interrotta!

La cascata La Fortuna, nel Parco Nazionale del vulcano Arenal
La cascata La Fortuna, nel Parco Nazionale del vulcano Arenal

Cartago, la Vecchia Metropoli

Questa città è il perfetto mix tra la cultura coloniale e la tradizione religiosa della Costa Rica. Cartago fino al 1823 è stata la capitale del Paese e, nonostante sia una cittadina di medie dimensioni, conserva il suo carattere unico.

Il tempio di Orosi è una splendida testimonianza della ricchezza dell’arte coloniale di un tempo, mentre la Basilica di Nostra Signora degli Angeli, rappresenta l’importanza religiosa di Cartago. Ogni anno il 2 agosto, in occasione dei festeggiamenti della Patrona del Paese, si svolge un pellegrinaggio che attira a Cartago milioni di persone. Qui si prega “La Negrita”, soprannome dato alla Patrona, in quanto viene raffigurata in una statuetta nera.

I dintorni della città di Cartago offrono poi numerosi siti archeologici con testimonianze risalenti all’epoca precolombiana, ma una delle attrazioni più famose è Irazu; si tratta di un gigantesco vulcano ancora attivo, con ben 5 crateri, per ben 3432 metri d’altezza: una delle cose da vedere in Costa Rica!

Cartago, la vecchia metropoli
Cartago, la vecchia metropoli

Surf in Costa Rica: playa Tamarindo e Santa Teresa

Amanti del surf, sì sto parlando con voi, segnatevi subito queste spiagge, perché sono assolutamente tra le cose da vedere in Costa Rica.

Siamo nel sud del Paese, dove le correnti e i venti possono generare le onde perfette per chi ama questo sport, ma anche il giusto relax per chi ama godersi il sole in spiaggia. In particolare Playa Tamarindo, molto nota e frequentata dai turisti, è una lunga spiaggia incorniciata da palme, che oltre al surf, offre molti bar, negozi, ristoranti e hotel. La sua posizione infatti, molto vicina all’aeroporto internazionale, è ideale per cominciare da qui il tour della Costa Rica.

L’atmosfera di Santa Teresa invece, è più wild. Non pensare che sia una spiaggia isolata e non servita, anzi. Qui ci sono parecchi locali e ristoranti e negli anni questo luogo è diventato molto eclettico e creativo, ma le strade sono sterrate e scordati lettini e ombrelloni. A Santa Teresa si va a fare surf, insomma. Dopo una giornata tra le onde, basterà un cocktail, un’amaca e una chitarra per godersi lo spettacolo del tramonto sul mare.

La spiaggia di Santa Teresa, paradiso del surf in Costa Rica
La spiaggia di Santa Teresa, paradiso del surf in Costa Rica

Puerto Limón e il Parco Nazionale del Tortuguero

Caraibi? Yes baby! Una delle cose più straordinarie della Costa Rica è che si affaccia a sud sull’Oceano Pacifico e a nord sul Mar dei Caraibi! Da pelle d’oca per chi ama il mare come me. Una delle provincie più belle in questo senso è quella di Limón. Si tratta di un’area che definire paradiso naturale è riduttivo. Qui infatti, oltre al mare e le sue meravigliose spiagge caraibiche, ci sono giungle, montagne e una varietà incredibile di flora e fauna.

Puerto Limón è una cittadina che solitamente funge da punto di arrivo di molti turisti. In realtà però, oltre ad essere l’accesso marittimo più importante del Paese, è simbolo della multiculturalità che ha vissuto questa provincia nel corso della sua storia. Una passeggiata tra i suoi ampi viali e una visita al mercato cittadino all’aperto, ti faranno immergere in uno scenario davvero unico. Qui infatti le tracce dell’uomo sono poche e ciò rende Puerto Limón un piccolo gioiello tra la natura.

Una delle cose più apprezzate di questa regione è infatti il Parco Nazionale del Tortuguero. Pensa che viene definito una “piccola Amazzonia”, da quanta vegetazione contiene. Il Parco è costituito infatti da una serie di fiumi e di lagune, navigabili in kayak o in barca; un’esperienza unica che ti permetterà di vedere numerosi animali come rane, scimmie, uccelli e pesci. Il nome Tortuguero però, deriva da una delle caratteristiche del Parco più apprezzate dai turisti: la presenza di tartarughe marine. In alcuni periodi dell’anno, con un po’ di fortuna, è infatti possibile assistere alla schiusa delle uova, che vengono deposte in spiaggia. Uno spettacolo davvero unico!

Il paesaggio del Parco Nazionale del Tortuguero
Il paesaggio del Parco Nazionale del Tortuguero

Avvista i bradipi al Parco Nazionale Manuel Antonio

Un altro parco incantevole aspetta solo di essere esplorato. Ritorniamo nel sul della Costa Rica per scoprire una delle meraviglie di questo Paese. Il parco si trova ad una centinaia di km dalla capitale San José, a Quepos, un luogo che già di per sé viale il viaggio; questa è infatti una zona di spiagge con acqua cristallina, dove poter fare snorkeling e immersioni, ma anche un’oasi di natura.

Il Parco Manuel Antonio è caratterizzato da una fitta foresta, che è habitat di numerosi animali, come scimmie, tucani e camaleonti. Una delle cose da vedere in Costa Rica è però il bradipo! Non intendiamo il signore che in posta cerca tutte le monete da 2 centesimi per pagare 1,80€ di francobollo. Intendiamo un bradipo vero e proprio, col pelo e quell’espressione svogliata e super divertente. Al Parco Nazionale Manuel Antonio avrai la possibilità di avvistarli, anche grazie alle guide, che sanno dove scovare questi splendidi esemplari.

L’area del parco è percorribile attraverso numerosi sentieri, alcuni dei quali conducono direttamente al mare, portandoti in spiagge magnifiche. Sabbia morbida, vegetazione e mare piatto: cosa c’è di meglio dopo un’esplorazione nella foresta?

Un bradipo, avvistato al Parco Nazionale Manuel Antonio
Un bradipo, avvistato al Parco Nazionale Manuel Antonio

La cascata del rio Celeste

La Costa Rica regala panorami davvero unici e riesce a offrire una vasta gamma di attività sportive (e non) adatte ad ogni viaggiatore. Tra le varie zone protette del Paese, non lasciarti sfuggire il Parco del Vulcano Tenorio.

Come già avrai capito i vulcani in Costa Rica sono molti e si fanno notare, diciamo così. Questa terra infatti è in continuo ribollio, in quanti molti vulcani sono attualmente in attività. Il vulcano Tenorio però è tra i più tranquilli della Costa Rica e viene considerato dormiente da molti anni. Il parco che lo circonda è immerso nella foresta pluviale, in un ambiente molto umido e ricco di piante come felce, orchidee e palme. Tra gli animali che vivono qui, ben nascosti non temere, ci sono puma, tapiri, scimmie urlatrici e uccelli canterini.

Dopo un tour guidato tra la foresta, arriverai in uno dei luoghi più famosi del Paese. Decisamente una delle cose da vedere in Costa Rica: la cascata del Rio Celeste. L’acqua cade per 20 metri in un contesto davvero paradisiaco; una cascata nella foresta pluviale, che crea una pozza di colore celeste dove potersi tuffare; insomma uno scenario che ti farà rimanere a bocca aperta.

Sai da dove deriva il nome del fiume? Le emissioni sulfuree del vulcano variano il ph dell’acqua e rendono questo luogo ancora più spettacolare. Il Rio Celeste non ti deluderà, mettilo subito in lista tra le cose da vedere in Costa Rica!

La pozza azzurra della cascata del rio Celeste
La pozza azzurra della cascata del rio Celeste

Rafting lungo il rio Pacuare

Avventura, divertimento e qualche tuffo in acqua: se pensi che in Costa Rica le cose da fare siano finite, allora vai al rio Pacuare.

Ogni anno moltissimi appassionati e professionisti vengono in Costa Rica per fare rafting in questo fantastico fiume. Il contesto è meraviglioso (avevi ancora qualche dubbio?) e c’è posto per tutti, esperti o meno. Il Rio Pacuare si estende infatti per una zona molto ampia e attraversa foreste pluviali, tropicali e pianure, generando anche cascate. Per questo motivo il percorso delle sue acque è suddivido in ben 16 tratti, ognuna con una difficoltà diversa. Ognuno può quindi cimentarsi in base alla propria esperienza e il divertimento è garantito!

Insomma il rio Pacuare è una delle mete più belle per gli amanti dell’avventura: onde, rapide e cascate, che si infrangono tra la vegetazione circostante. Se non finirai in acqua per le scosse del gommone, probabilmente lo farai lo stesso, rimanendo incantato da tanta bellezza.

Rafting tra le rapide del rio Pacuare
Rafting tra le rapide del rio Pacuare

Un viaggio in Costa Rica comincia come una scoperta di paesaggi, natura e animali e diventa poi un viaggio dentro sé stessi. Qui hai la possibilità di imparare a rallentare e apprezzare ogni singolo attimo, proprio come fanno i costaricensi. Abbandona lo stress e goditi ogni momento della tua vacanza.

Sii pronto a ricevere sorrisi e abbracci e porta con te l’insegnamento del “pura vida”: un ringraziamento, un saluto, un augurio, ma anche un vero e proprio stile di vita. Le cose da vedere in Costa Rica sono molte e spero ti sia venuta voglia di partire. I posti più belli della Costa Rica aspettano solo te! Guarda qui il tour che potresti fare con Weroad.

Vanessa Gonzato
Scritto da Vanessa Gonzato