Miami è una delle città più famose degli Usa e – come avrete intuito da canzoni, serie tv e film – è piena di cose da vedere!

Situata nella Baia di Biscayne nel sud della Florida, Miami si è guadagnata negli anni il privilegio di essere una città iconica. Il melting pot di culture, la movida e le spiagge creano un’atmosfera davvero unica e festaiola.

Non è un caso se infatti Miami è anche chiamata “Magic City” e attrae ogni anno migliaia di turisti da ogni parte del mondo. Il soprannome deriva dalla velocità quasi “magica” a cui la metropoli cresceva durante i primi anni del ‘900, ma il suo senso si è esteso negli ultimi anni. Si tratta infatti di una città magicamente adatta a tutti, dalle famiglie che vogliono godersi la spiaggia, agli amanti del lusso e dello shopping, passando per le coppie in luna di miele, e solo traveller alla ricerca di avventure!

Se non conosci ancora questa città, oggi ti diamo tante buone motivazioni per inserirla nella tua lista di posti da vedere.

Miami beach

Cosa vedere a Miami: partiamo dalla storia

Vi abbiamo promesso davvero molto su Miami e su cosa vedere in questa città nel Sud della Florida, ma prima di cominciare con le attrazioni è interessante partire con qualche chicca sulla storia della città.

Tanto per cominciare, sappiate che il suo nome deriva dalla tribù indigena degli “indiani Miami”, così cominciamo a mettere le basi. Dopo la scoperta delle Americhe, Miami è stata per lungo tempo terra di conflitti. Difficile da conquistare per gli spagnoli, difficile da tenere per le tribù indigene.

Prima di arrivare ai giorni nostri è stata protagonista poi di alcune pagine fondamentali della storia americana. Miami è stata poi una protagonista – suo malgrado – della Grande Depressione Americana, e della migrazione cubana nel 1959. Oggi la città si qualifica come una delle metropoli più importanti degli Usa.

Il passato turbolento è però parte fondamentale del fascino di Miami. Come detto precedentemente, qui si uniscono davvero culture, lingue ed eventi storici. Tutto ciò si può leggere in ogni angolo della città.

Sì, ma dove vi starete chiedendo. E avete anche ragione: partiamo con la nostra lista di luoghi da vedere e cose da fare a Miami!

Miami beach: una delle spiagge più famose del mondo

Partiamo parlando di spiagge e della più importante ovvero South Beach, il simbolo di Miami. È una delle destinazioni balneari più famose di tutti gli USA ed è la parte più estesa della più grande Miami Beach.

Qui sono state girate tantissime serie tv e film famosi. Ad esempio il film di Baywatch è stato ambientato e girato in questa zona. Ma l’interesse non si ferma alla sabbia: i protagonisti assoluti di Miami Beach sono i pattinatori sull’asfalto, onnipresenti ad ogni punto.

South Beach è anche chiamata SoBe ed è frequentata ogni giorno da celebrità, dagli amanti della vita notturna, da chi ama il lusso e la moda e chiaramente come dicevamo dagli sportivi. Per vivere appieno questa parte della città ti consigliamo di iniziare da Ocean Drive, il cuore pulsante di South Beach.

Miami beach

Qui oltre ad una spiaggia bianchissima ed acque blu, troverai tanti bar e ristoranti dove potrai provare diverse tipologie di cucina, da quella asiatica a quella latina passando ovviamente per quella italiana. South Beach è anche movida notturna: amanti della discoteca e dei locali, parliamo con voi, una tappa a SoBe è obbligatoria.

Ma non solo solo le discoteche a tenere sveglia South beach, ci sono anche gli spettacoli del Colony Theatre o le esibizioni prestigiose della compagnia di danza Miami City Ballet.

Tra le cose da vedere più interessanti di Miami Beach c’è poi Espanola Way. Si tratta di una strada pedonale alberata con palme in cui evadere dai ritmi frenetici della spiaggia. Attraversandola vi immergerete in una piccola zona ricca di café, bar e cultura spagnola. Nell’Española Way non mancano nemmeno gli spettacoli di Flamenco e sentirete tutto il peso della dominazione ispanica. Sicuramente sentirete parlare più spagnolo che inglese! Vi consigliamo di visitarla anche per la vita notturna rappresentata da una movida latina davvero molto vivace.

I quartieri più famosi di Miami

I quartieri di Miami sono l’espressione più alta della grande diversità culturale che popola la città, rendendola così affascinante. Partiamo dal centro, dal cuore economico della città, il Downtown Miami. Come per ogni città americana il centro è inteso come il luogo dove ci sono uffici, grattacieli e centri commerciali.

Dowtnown Miami

Quello di Miami è appunto ricco di questi elementi e il suo punto di spicco è la famosa Freedom Tower, il simbolo della città (oltre chiaramente alla spiaggia). La torre deve la sua struttura alla Giralda spagnola a cui ci si è ispirati per tirarla su, mentre il nome deriva dal fatto che fu il centro di smistamento degli immigrati cubani negli anni ’30.

Qui a Downtown vi consigliamo di vivere una delle esperienze più particolari di Miami: la Metromover. Vi sembrerà di fare un salto in un film futuristico o anche in una puntata famosa dei Simpson. Quello che vivrete è un giro panoramico della città al solo costo del biglietto. Dalla Metromover che possiamo definire una monorotaia che circonda il downtown di Miami, è possibile infatti ammirare tutta la città, bellissima da godersi soprattutto al tramonto.

Downtown di Miami di notte

Un’altra delle attrazioni da non perdere assolutamente a Downtown Miami è il Bayfront Park, ovvero il parco urbano. Si tratta di una definizione leggermente diversa di parco da come lo intendiamo noi: qui non mancano ristoranti e locali aperti tutto il giorno, insieme ovviamente a grandi punti verdi dove rilassarsi, godersi il sole o fare yoga con i diversi maestri che raccolgono allievi direttamente al parco.

Little Havana

Fra i quartieri da visitare è immancabile Little Havana, il cuore latino della città.

Come abbiamo spiegato prima nel nostro momento SuperQuark, nel 1959, dopo l’ascesa al potere di Fidel Castro, la città ha visto l’arrivo di tantissimi cubani. Questa parte della città può essere decisamente definita come “l’altra Cuba”. Qui vi suggeriamo di visitare la “calle ocho”, ovvero una delle strade più famose della città dove c’è la Cuban Memorial Plaza.

Questa piazza è la celebrazione dello sforzo e del dolore di chi ha dovuto abbandonare il proprio paese nella speranza di una vita migliore. Da non perdere poi è il Miami Art Deco district, situato a South beach. Dal punto di vista architettonico è particolarmente bello da vedere, popolato da moltissimi edifici realizzati in stile Art decò. Per rendere migliore l’idea, qui troverete palazzi illuminati con luci al Neon e dalle forme cubiche e sferiche, adornati dai toni e dai colori tropicali.

Palazzi art deco di Miami

Coconut Grove

Si tratta del quartiere a Sud di Downtown Miami. Anche noto come “The Grove”, è uno dei quartieri più particolari e poliedrici della città. È un distretto molto elegante, meta di ricchi e divi del cinema mondiale ma al tempo stesso anche molto stravagante in quanto è stato il primo insediamento della città di persone provenienti dalle Bahamas. Da non perdere in questa zona c’è sicuramente il Vizacaya Museum & Gardens di cui parleremo poco più avanti fra i musei da vedere a Miami.

Liberty City

A Nord Ovest di downtown invece, si trova Liberty City, anche chiamato Model City. Si tratta di uno dei quartieri residenziali più popolati dalla comunità afroamericana, specialmente dopo gli anni ’30. A ridosso degli anni ’60 e ’80 è stato al centro di numerose rivoluzioni per i diritti di uguaglianza.

Liberty City è poi un simbolo della segregazione vissuta dalla comunita di colore negli USA. Questo quartiere infatti è stato diviso da un muro al suo interno. Costruito negli anni ’30 e abbattuto negli anni ’50, separava la Miami nera da quella bianca. Oggi ne rimane solo una piccola parte a ricordo delle lotte per i diritti delle persone di colore. Non a caso, una delle strade principali della città si chiama “Martin Luther King boulevard”, dove è possibile vedere anche una statua dell’attivista americano.

Lo shopping a Miami: hola amanti del lusso

Come abbiamo detto Miami è in grado di soddisfare le esigenze di tantissimi tipi di viaggiatori, tra questi anche gli amanti dello shopping di lusso.

A Miami però anche fare shopping diventa un’esperienza unica, basti pensare al suo centro più famoso, il Bayside Marketplace.

Non si tratta infatti di un semplice centro commerciale, ma di una zona ricca di negozi (sono 150 tra i più disparati, dall’artigianato all’abbigliamento) situato proprio davanti alla Baia di Biscayne. Chi non vorrebbe fare acquisti con la vista del mare blu davanti a se? Molti turisti infatti arrivano qui anche per oziare, per fare una passeggiata in un centro vivace anche senza dover fare acquisti.

Lo shopping di Miami

Qui non mancano ristoranti e bar che sono aperti anche di sera, rendendo la zona appetibile anche la sera.

Un’altra zona commerciale che non potete mancare di vedere è la Lincoln Road. Già il nome ha il sapore del lusso, ma qui troverete anche un interessante curiosità storica: si tratta infatti della prima via pedonale di tutta la Florida.

In questa zona non ci sono solo attività commerciali, bar e ristoranti ma c’è anche la possibilità di godere di una vista pazzesca. Salendo sul rooftop del ristorante Juvia potrete avere una vista panoramica su Miami davvero mozzafiato.

Cosa vedere a Miami: i musei più importanti della città

Amanti della cultura in viaggio ora facciamo felici voi, con un piccolo elenco di musei imperdibili in città. Partiamo da una vecchia conoscenza citata qualche paragrafo fa: il Villa Vizcaya Museum and Gardens.

Qui sono stati girati alcuni fra i film più famosi del cinema americano (come Iron Man 3), ma non solo: in questa villa noi italiani ci sentiremo un po’ a casa. Fu realizzata per volere di Jason Deering, industriale amante dell’Europa e del bel Paese. Troverete infatti delle citazioni architettoniche di Venezia, come si potrà notare dai ponti e dagli approdi al mare, ma anche di Roma, grazie alla replica fedele della Barcaccia di Piazza di Spagna.

Deering era anche un appassionato di tecnologia, motivo per cui all’interno della villa è possibile trovare anche telefoni d’epoca collezionati con passione. Per chi invece è interessato alla storia americana, a Miami potrà trovare il museo Goldcoast Railroad, che ospita locomotive e vagoni d’epoca all’interno di una base militare dismessa.

Esempio di locomativa al museo Goldacoast Railroad

È un luogo interessante per fare una sorta di viaggio interattivo alla scoperta della storia degli Stati Uniti e dell’evoluzione della rete ferroviaria, uno dei cuori pulsanti del boom economico del paese.

Un altro museo da tenere in considerazione è il Wolfsonian.

Qui troverete molti oggetti interessanti, come mobili, dipinti, libri, sculture, cartelli pubblicitari, libri, incisioni e alcuni oggetti decorativi dell’età moderna. La collezione rappresenta e illustra i cambiamenti politici, culturali e tecnologici del mondo, fino alla Seconda Guerra Mondiale. Fra i reperti più particolari c’è un’edizione del “Mein Kampf” in braille.

Altre cose da vedere (e non perdere) a Miami

Miami è dunque ricca di luoghi d’interesse, ma oltre alle attrazioni e ai luoghi di cui vi abbiamo parlato, ce ne sono anche altri alcuni meno conosciuti, che meritano una visita quando si è in città! Eccovi una piccola lista che in una vacanza a Miami può tornarvi utile:

  • la Venetian pool: come dice il nome, il suo stile è liberamente ispirato alla nostra Venezia. Si tratta di uno dei parchi acquatici più antichi della città e di una delle piscine pubbliche più visitate della Florida;
  • il Neptune Memorial Reef, ovvero un museo sottomarino unico nel suo genere dove potrete vedere i fondali oceanici della baia di Biscayne;
  • il Miami Seaquarium, ovvero il museo acquatico più grande degli Usa. Qui è possibile ammirare centinaia di specie marine, tra tartarughe, squali e rettili e assistere quotidianamente a show spaziali;
  • il Coral Castle, ovvero un castello costruito interamente con rocce di corallo. Fu costruito in circa 28 anni da uno scultore, Edward Leedskalnin che dice di aver edificato il castello sulla base della sua conoscenza dei segreti delle piramidi. Ancora oggi la sua figura rimane criptica e misteriosa;
Coccodrilli delle Everglades
  • le Everglades National Park, ovvero uno dei parchi naturalistici più importanti della Florida. Si trova a pochi Km in realtà da Miami, ma, come vi avevamo raccontato anche in un articolo sulla Florida, qui una visita è quasi d’obbligo per fare un’esperienza in Airbot, ovvero un motoscafo ad elica, che vi permetterà di percorrere le zone paludose del parco alla ricerca di coccodrilli e alligatori.

Quando andare a Miami?

Ok vi abbiamo parlato di tante cose da vedere, ma qual’è il periodo migliore per visitare Miami? La città, come il resto del Sunshine State, ha temperature relativamente miti tutto l’anno, tuttavia dato il suo clima subtropicale, è anche una città ad alto rischio di uragani. Il periodo migliore per godersi la città con una temperatura piacevole sia di notte che di giorno è quello compreso fra novembre e maggio.

Non si rischia infatti in questo periodo di sentire il caldo pazzesco ed umido della Florida, limitando il rischio di tempeste tropicali.

Se venite a Miami con la voglia di fare una bella vacanza di mare ma patite il freddo, tenete presente che da dicembre a marzo la temperatura dell’acqua può scendere fino a 22° risultando più fresca delle aspettative!

Viaggia con WeRoad

Abbiamo detto tra le righe delle sue tante attrazioni quanto Miami sia davvero una città da non perdere in un tour degli Stati Uniti e WeRoad non poteva non portarvi qui!

Non c’è niente di meglio da condividere con i vostri futuri amici e compagni di viaggio che l’atmosfera latina e rilassata della Florida!

Le sue spiagge bianche, i cocktail tropicali e l’alternanza tra grattacieli e piccoli quartieri caratteristici faranno da sfondo alla nascita di nuove grandi amicizie. Ne siamo certi.

Ma che “giro” fa WeRoad? Se volete scoprire la città di Miami ma anche le altre bellezze della Florida, vi proponiamo due tour:

Insomma vi abbiamo convinto? Siete pronti a preparare lo zaino e a partire per la bella Miami? Siamo sicuri di si!

Scritto da Barbara Amasino