La città blu del Marocco: cosa vedere e come arrivare a Chefchaouen

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/citta-blu-marocco-chefchaouen/

Impossibile andare in Marocco e non fermarsi nella stupenda città blu: Chefchaouen è una piccola perla che lascia tutti a bocca aperta.

Una perla in tutti i sensi: la città blu è nel cuore delle montagne del Rif, nel nord del Marocco, e arrivarci non è semplice. Da Fes sono circa 3 ore di strada – di montagna – ma quando si svolta l’angolo e gli occhi vedono per la prima volta il blu e l’azzurro della città in lontananza, ogni sforzo è ripagato. Camminare tra le vie della medina anche solo per un giorno è affascinante e suggestivo: impossibile identificare tutte le sfumature di blu che sembrano uscite da una fiaba.

Se Chefchaouen è sulla vostra lista dei desideri, allora vi diamo qualche consiglio su come raggiungerla e cosa vedere e una volta arrivati. Ma partiamo dal primo quesito: perché la città blu è… blu?

Città blu Marocco: le vie colorate della città blu.
Le vie colorate della città blu

Perché la città blu è blu?

La domanda che affligge un po’ tutti è: perché il blu? Ci dispiace dirvi che una risposta certa non c’è, ma solo qualche ipotesi. In realtà Chefchaouen non è stata sempre blu: fino agli anni ‘30 infatti aveva semplicemente le porte dipinte di verde come da tradizione musulmana. Poi il cambio drastico.

Se leggete qualche guida di viaggio, troverete scritto che il colore blu tiene lontani gli insetti, quindi ecco spiegato il perché della scelta. Altri però sostengono che furono gli ebrei a dipingere tutto di blu, per far sì che la città sembrasse il Paradiso. Magari in realtà l’idea era quella di aumentare il turismo ed è stata solo una bella trovata di marketing, chi lo sa! Sta di fatto che siamo tutti molto contenti di questa scelta, perché la città blu è un luogo incredibile!

Scopri Chefchaouen e le medine del nord in un itinerario di 8 giorni!

Mille sfumature di blu nella città blu!
Mille sfumature di blu nella città blu!

Cosa vedere nella città blu: la medina

La città blu non è particolarmente grande ed è la medina (il centro storico) ad attirare tutti i turisti e i viaggiatori che passano di qua. Non è così difficile orientarsi: al contrario delle medine di altre città marocchine, che sono dei veri e propri labirinti, camminare tra le vie di Chefchaouen è molto semplice. Il luogo dove di ritorna più o meno sempre è Uta El Hammam, la piazza principale, dove si trovano diversi ristoranti e negozi di souvenir.

In realtà l’unica cosa da fare nella città blu è perdersi tra le sue vie, perché la vera bellezza è nascosta dietro ogni nuovo angolo. Sono i dettagli a rendere unico questo luogo, quindi girovagate con gli occhi bene aperti: vasi colorati, fiori, i gatti che sonnecchiano sono le piccole cose che arricchiranno la vostra permanenza. Se siete alla ricerca di uno scorcio particolare, non abbiate paura di chiedere ai locals, che saranno ben felici di indicarvi dove si trova.

Nella medina potete anche fare qualche acquisto: lungo le stradine infatti ci sono molte botteghe di artigiani, dove potrete comprare tappeti o ceramiche colorate.

I veri abitanti di Chefchaouen: i gatti!
I veri abitanti di Chefchaouen: i gatti!

Cosa vedere nella città blu: la kasbah

Anche nella città blu troviamo la classica kasbah, la cittadella fortificata. Si trova vicino alla piazza principale e il costo per entrare è davvero contenuto – circa 1 euro. Potete visitare la fortezza e la galleria d’arte che si trova all’interno del sito, oltre ad avere accesso ai giardini. Vi consigliamo di salire sulla torre principale, dalla quale potrete avere una vista sulla città unica. Insomma: se avete tempo a disposizione, è una tappa da fare!

Cosa vedere nella città blu: la moschea spagnola

Uscendo dalla porta nord-orientale della medina e seguendo le indicazioni che vi portano verso un sentiero (in salita, vi avvisiamo!) arriverete ad uno dei punti panoramici più incredibili di Chefchaouen. Qui si trova la moschea spagnola che sovrasta la città: veniteci al tramonto, sicuramente il momento più suggestivo, per avere un panorama incredibile. Non rimarrete delusi e la fatica per arrivare qui sarà decisamente ripagata!

Vista sulla città blu
Vista sulla città blu

Come arrivare alla città blu e quanto fermarsi

La città blu è abbastanza fuori mano rispetto a tutte le altre città marocchine, ma non scoraggiatevi! Arrivare qui non è così difficile come può sembrare, sia con mezzo proprio che con i mezzi pubblici.

Con mezzo proprio

Se avete un’auto a noleggio ovviamente arrivare a Chefchaouen non è un problema. La strada è un po’ lunga – da Rabat sono circa 4 ore, da Fes circa 3 ore, da Tangeri poco più di 2 ore – ma comunque ne vale assolutamente la pena. L’unica preoccupazione che avrete è quella di trovare parcheggio appena fuori la medina per godervi la città!

Con mezzi pubblici

Se non avete in programma di noleggiare un’auto ma non volete perdervi la città blu, non preoccupatevi. Ci sono i bus pubblici che sono più che efficienti e decisamente poco costosi. L’unica “pecca” è che ovviamente i tempi di percorrenza si allungano un po’ – poco male, si può investire in altro, come informarsi su cosa vedere una volta arrivati!

Da Tangeri

In bus da Tangeri il tempo di percorrenza è di circa 3 ore. La compagnia più utilizzata dai viaggiatori è la CTM che propone un solo viaggio diretto al giorno che costa 5 euro. Potete acquistare i biglietti online o a destinazione. Se siete già sicuri sulla data in cui andrete a Chefchaouen, vi consigliamo di acquistare i biglietti con anticipo. In alternativa ci sono anche le compagnie usate dai locals, con partenze più frequenti e un costo inferiore (circa 4 euro).

Da Fes

Partendo da Fes il tempo di percorrenza è maggiore – circa 4 ore e mezzo incluse le soste. Anche in questo caso la compagnia più usata è la CTM, con 3 corse al giorno ad un costo di 8 euro. I biglietti anche in questo caso sono acquistabili online o a destinazione.

In “taxi condiviso”

Come ultima spiaggia potete usufruire dei “taxi condivisi”, che funzionano un po’ come un blablacar. Sono delle macchine private che raccolgono i turisti e li portano alla città blu ad un costo che varia a seconda del numero di persone presenti e del comfort dell’auto. In generale non dovrebbe essere superiore ai 15 euro. Per trovare questi taxi provate a chiedere direttamente alla reception della struttura dove soggiornate, altrimenti li trovate anche alle stazioni dei bus, appostati alla ricerca di turisti rimasti a piedi. Decisamente un’alternativa costosa ma simpatica: è un’occasione per fare quattro chiacchiere con un locale!

Botteghe di artigiani tra le vie della medina
Botteghe di artigiani tra le vie della medina

Quanto fermarsi alla città blu?

Come abbiamo già detto, Chefchaouen non è molto grande, quindi se avete tempi di viaggio ridotti, potete tranquillamente visitarla in un solo giorno. Se però non avete molta fretta e volete godervi la città blu in pace, vi consigliamo di fermarvi almeno per una notte. In questo modo potrete passeggiare tra le vie della medina nel tardo pomeriggio senza troppa confusione. I turisti che visitano la città in giornata infatti saranno tornati ai bus per fare rientro e voi avrete la città tutta per voi.

La città blu ti ha ispirato? Scopri le altre bellezze del Marocco!

Scritto da Chiara Bertorelle
Mi chiamo Chiara e nella vita ho un solo, grosso problema: sono drogata di viaggi! Dopo la laurea in lingue per l’editoria ho deciso di...