Palma di Maiorca, cosa vedere nel grande gioiello delle Baleari

Palma di Maiorca, cosa vedere nel grande gioiello delle Baleari

Copia link
Link copiato!
https://stories.weroad.it/palma-di-maiorca-cosa-vedere/
26 Agosto

Una premessa è doverosa: è molto difficile annoiarsi a Palma di Maiorca, quindi se stai cercando una vacanza intensa questo è il posto che fa per te. Il paradiso delle Baleari offre tantissimo in quanto ad attrazioni, e per questo sono moltissimi i turisti che la scelgono ogni anno come meta di un viaggio indimenticabile. Il sole e il mare, le spiagge più famose e quelle meno frequentate, la vita cittadina, la movida al tramonto e le immancabili escursioni in barca e nella natura ti faranno scoprire un’isola che definire meravigliosa è riduttivo.

A Palma di Maiorca le cose da vedere sono tantissime e, fra le Baleari, è sicuramente l’isola che offre di più: oltre a essere la più grande dell’arcipelago è anche una delle più belle della Spagna intera. Concediti il relax in spiaggia ma non dimenticare di visitare l’entroterra e il capoluogo, dove potrai ammirare una delle cattedrali insulari più spettacolari di tutti i tempi. Comincia a preparare i bagagli, perché stiamo per portarti alla scoperta di tutto quello che c’è da vedere a Palma di Maiorca, con itinerari per tutti i gusti e per tutte le età. E allora, tappa per tappa, ecco svelate tutte le attrazioni di Palma di Maiorca: te ne innamorerai, dalla prima all’ultima.

cosa vedere a mallorca: le grotte

Mare a Palma di Maiorca: le spiagge più belle

Beach life elevata all’ennesima potenza. Le spiagge di Palma di Maiorca sono belle dalla prima all’ultima. E se alcune sono sinonimo di vita da spiaggia con tutti i servizi del caso, altre sono un’ode alla natura selvaggia. Cominciamo dalla più spettacolare, passiamo alla più famosa, procediamo con la più grande e terminiamo con le meno note che, fidati, ti riserveranno molte sorprese!

Es trenc

Siamo di fronte a una delle spiagge più famose dell’isola e in cima alla lista delle cose da vedere a Palma di Maiorca: situata sulla costa meridionale dell’isola, ti farà credere di esserti teletrasportato ai Tropici. Sabbia bianchissima, mare piatto e cristallino si accompagnano all’assenza di resort e hotel, cosa che rende questa spiaggia particolarmente incontaminata. Non potrai non amarla! Ti consigliamo di fare una capatina di prima mattina, per godere di tutta la sua bellezza prima che venga presa d’assalto, soprattutto nei mesi dell’alta stagione.

Sabbia bianca e mare cristallino a Es Trenc

Cala Vella

Vicina al capoluogo dell’isola, Cala Vella è poco distante da Llucmajor ed è una delle spiagge meno frequentate di Maiorca. E il motivo è presto detto: si può raggiungere solo via mare e per questo è inaccessibile ai più. Qui l’acqua è davvero incredibile e il tratto di costa è caratterizzato da scogli e ghiaia. Non è adatta a chi viaggia con i bambini, perché il mare potrebbe essere agitato.

Cala Major

È la scelta più comoda per chi vuole dedicarsi alla tintarella senza allontanarsi troppo dalla città di Palma. Cala Major è sicuramente una delle spiagge più turistiche dell’isola e per questo è la prima ad essere presa d’assalto durante i mesi estivi. Il lato positivo, però, è la ricchezza di servizi: ristoranti, bar, sdraio, ombrelloni non ti lasceranno deluso. Insomma, sarai servito e riverito: non pensi che sia la spiaggia perfetta dopo una nottata di bagordi? E vogliamo parlare, poi, dell’incredibile bellezza del mare? Esattamente dall’altro lato rispetto a Caja Maior, invece, troverai Can Pastilla, la cui spiaggia cittadina è perfetta per chi vuole fare una giornata di mare senza allontanarsi troppo dai comodi servizi della città.

Cala Domingos

Tra le calette di Palma di Maiorca questa è sicuramente una delle più amate e frequentate, anche perché si trova a pochi minuti da un noto resort. Ma non lasciarti intimorire: è una piscina a cielo aperto! Il fondale è trasparente, l’acqua è bassa, la temperatura è perfetta: hai trovato un piccolo angolo di paradiso. Da qui, poi, partono due passeggiate lungo la costa, con cui potrai scoprire i dintorni e altre meravigliose calette.

Cala Mondragò e Cala d’Or

Queste due meraviglie, che entrano di diritto nella lista delle cose da vedere a Palma di Maiorca, fanno parte del Parco Naturale di Mondragò che, ricco di pini marittimi a bordo spiaggia, offre sicuro riparo dal caldo estivo, soprattutto se ti sposti senza ombrellone. Qui le rocce si alternano alle distese di sabbia, offrendo una varietà pazzesca di panorami e possibilità.

Alberi si affacciano sulla piccola cala d'or

Le spiagge di Cala Ratjada

Se vuoi scoprire tutte le bellezze marittime di Palma di Maiorca non dimenticare di dare un’occhiata alle spiagge di Cala Rajada, località situata nella parte orientale dell’isola, sicuramente fra le più popolari. Qui, oltre alle spiagge attrezzate e molto frequentate (come Son Moll) che danno direttamente sul centro cittadino, ci si può dirigere verso tante meraviglie meno conosciute ma incredibili dal punto di vista del paesaggio.

Puoi ad esempio fare un salto a Cala Mitjada che, pur essendo piccola, è sempre poco frequentata. Nota dolente: il parcheggio più vicino per raggiungerla si trova a 20 minuti a piedi. In alternativa Cala Agulla è un giusto compromesso: è lontana da hotel e resort, immersa in una zona protetta. Nei periodi di alta stagione troverai tanta gente, ma il paesaggio e la bellezza delle acque ti faranno chiudere un occhio.

Sabbia e rocce si affacciano sul calmo mare azzurro attraversato da alcune imbarcazioni

Grotte di palma di Maiorca, meraviglia sotterranea

Restiamo in tema di scorci naturali pazzeschi spostandoci però sotto terra: Maiorca, infatti, è casa di oltre 800 grotte sotterranee capaci di lasciare a bocca aperta i suoi visitatori. Un viaggio a Palma di Maiorca deve includerle obbligatoriamente nell’itinerario.

Potrai ammirarle aggregandoti ai molti tour guidati organizzati in zone specifiche e ad alto grado di bellezza. Le Grotte del Drago (dette anche Cuevas del Drach) sono sicuramente le grotte di Palma di Maiorca più famose: scendono a una profondità di 25 metri, si estendono su oltre due chilometri e sono così spettacolari che attirano ogni giorno centinaia di turisti. Perché oltre alle scenografiche formazioni calcaree, qui è presente anche un lago sotterraneo che potrai navigare in tutta sicurezza: si tratta del lago Martel, uno dei più grandi laghi sotterranei di tutto il mondo.

Se lo spettacolo ti è piaciuto, spostati nella parte meridionale dell’isola per visitare anche le Cuevas de Artà, grotte famose per le gigantesche stalattiti caratterizzate da forme tanto strane quanto meravigliose: se le guardi bene ti sembreranno quasi antropomorfe. È davvero incredibile quello che può creare la natura, non trovi?

Formazioni rocciose nelle grotte del drago

La cattedrale a Palma di Maiorca

Dalle bellezze naturali alle maestose opere dell’ingegno umano. Tra le cose da vedere a Palma di Maiorca c’è sicuramente la sua cattedrale, magistrale esempio di architettura gotica. Chiamata anche “Cattedral De La Mar” o “Seu” (in catalano), basta darle un’occhiata per capire perché è il simbolo della città capoluogo dell’isola: si affaccia, maestosa, direttamente sul mare e all’interno è ancora più magnifica. Può infatti ospitare fino a 18mila fedeli e una volta guadagnato l’interno ti verranno le vertigini: la navata centrale è infatti alta ben 44 metri e le vetrate da cui entra la luce sono un vero e proprio capolavoro. Dopo aver visitato l’interno della Cattedrale di Maiorca non dimenticare di salire sulle terrazze (solo su prenotazione): la vista sulla città ti lascerà senza fiato.

La maestosa cattedrale di Maiorca si affaccia sul mare cristallino in pieno giorno

Dal porto di Palma di Maiorca all’Almudaina, fino alla città vecchia

E già che stai visitando il capoluogo dell’isola non puoi non dare un’occhiata alle altre bellezze del luogo. Cominciamo dal Porto di Palma di Maiorca, uno dei porti turistici più grandi della Spagna: per gli appassionati di navi è davvero il place to be. Potrai osservarlo dal lungomare, lungo il quale ci sono tantissimi bar, ristoranti e locali in cui potrai rifocillarti. È vicinissimo al centro storico, che vale sicuramente una visita, se non altro perché è proprio in questa zona che sorge la sopracitata cattedrale cittadina. Un intricato reticolo di vicoli si perde fra le antiche mura, rivelando un piccolo gioiello architettonico: cuore pulsante della zona sono Plaza Mayor e Plaza del Sol che, di notte, si trasformano nel centro della movida cittadina.

Proprio in questa zona, poi, sorge il Palazzo dell’Almudaina, nato sulle vestigia di un’antica fortezza musulmana. Trionfo di stili diversi, attualmente è utilizzato dal Re di Spagna per le cerimonie ufficiali della monarchia durante i mesi estivi. Visitarlo è una vera e propria esperienza: esternamente potrai passeggiare fra i meravigliosi cortili che separano le diverse ale del palazzo, mentre all’interno troverai antici arazzi fiamminghi, la cappella reale e la sala Tinell.

Una donna guarda degli abiti tra le bancarelle di Plaza Mayor

Alcudia e le rovine di Pollentia

Fra le cose da vedere a Palma di Maiorca ci sono anche i centri minori che, meno caotici del capoluogo, regalano atmosfere davvero particolari. Fra questi spicca Alcudia, cittadina tranquilla che rivela un’anima medievale. Il centro storico si snoda in tantissimi vicoli all’interno delle mura cittadina: te ne innamorerai a prima vista, soprattutto se assaporerai la vita lenta del luogo dai tavolini di uno dei tanti caffè disseminati fra le stradine della città.

Subito fuori la mura, invece, si viene trasportati indietro nel tempo, fino all’epoca dei romani. Fra le attrazioni di Alcudia ci sono infatti le rovine di Pollentia, cittadina romana fondata nel 123 a.C. Qui troverai una domus incredibile, il foro, il teatro, piccoli templi e diversi elementi ornamentali che ti faranno scoprire da vicino la vita di questo grande popolo.

Case si affacciano sulle stradine di Alcudia ornate da festoni

Can Picafort

Cittadina situata sulla costa opposta rispetto a Palma di Maiorca, Can Picafort dista poco più di 10 km dalla sopracitata Alcudia, ed è uno dei uno dei maggiori centri turistici dell’isola. Chi ama la vita da spiaggia, infatti, qui trova pane per i suoi denti: avrà a disposizione ampie spiagge fornite di tutti i servizi ma anche luoghi meno turistici, più selvaggi e meno frequentati. Un esempio è la grande spiaggia di Es Comú de Muro che si apre dopo fitto boschetto. Se hai voglia di camminare un po’ potrai trovare anche un angolo di spiaggia tutto per te, per una giornata al mare all’insegna della tranquillità.

In questa zona c’è anche la spiaggia per cani più grande di Palma di Maiorca, perfetta per chi viaggia con Fido al seguito: si tratta di Na Patana, situata a sud di Can Picafort. Dovrai camminare sulla sabbia una decina di minuti per raggiungerla, e per questo ti consigliamo di arrivare la mattina presto, prima che faccia troppo caldo.

Se decidi di fare un salto a Can Picafort, poi, ricorda di portare con te un paio di sneaker perché ti saranno utili per andare a visitare la Necropoli di Son Real, uno dei principali siti archeologici di Palma di Maiorca. Ci troviamo in un luogo dalle origini antichissime, tanto che alcune rovine risalgano addirittura al VII secolo a.C.

Sculture di donna sulla scogliera di Can Picafort

Valldemossa

Cosa vedere nell’entroterra di Palma di Maiorca? Sicuramente Valldemossa. Si trova parecchio in alto, a 1064 metri di altezza: ma non preoccuparti, ci potrai arrivare comodamente in macchina. Qui è l’architettura tradizionale e rurale ad essere protagonista, con le sue suggestive case in pietra color ocra. L’attrazione più visitata è senza dubbio la Caruja de Jesus Nazareno, ovvero l’ex monastero della città. Se, invece, vuoi godere di uno dei panorami più belli dell’isola, cammina fino al Monastero de Miramar, oggi sede di un museo.

Abitazioni circondate da montagne e natura a Valldemossa

Soller

Se ti è piaciuta Valldemossa, avrai capito che l’entroterra di Maiorca regala grandi gioie. E Soller è una di queste: si trova a circa 25 km dal capoluogo dell’Isola ed è un piccolo gioiello che riserva tante sorprese. Se vuoi entrare nello spirito del luogo ti consigliamo di raggiungere la cittadina a bordo di un vecchio treno di legno del 1912, che parte direttamente da Palma di Maiorca: si tratta del Ferrocarril che, in un’oretta, arriva a Soller facendoti fare un vero e proprio viaggio nel tempo.

E una volta in centro, rimarrai a bocca aperta. Perché tra i vicoli stretti, i tipici bar di paese, gli alimentari e gli artigiani, a un certo punto spunta la Iglesia de San Bartolomé che, credici, rispetto a tutto il resto è davvero gigantesca. Domina Plaza de la Constitución e la amerai dalla prima all’ultima guglia.

Passata la giornata qui, non ti resta che terminare il tutto con un bel tramonto sul mare. E allora dirigiti a Port de Soller con il vecchio tram cittadino, anch’esso in legno, e goditi questa piccola baia protetta, magari mangiucchiando qualche tapas.

Navi in primo piano nel porto di Soller con case e alberi sullo sfondo

Cap de Formentor

Se ti piace la natura, le passeggiate e i panorami mozzafiato ti conviene abbandonare per un attimo le spiagge più attrezzate e la vita cittadina per dirigerti verso Cap de Formentor, il punto più a nord di Palma di Maiorca. E quando affermiamo che si tratta di uno dei luoghi più affascinanti dell’isola, non scherziamo affatto! Ci troviamo sulla punta di un promontorio che si fa strada per decine di chilometri verso il mare, in direzione di Minorca. Per arrivare a destinazione dovrai percorrere una strada di circa 20 chilometri molto tortuosa e non adatta ai deboli di cuore.

Il paesaggio, però, ripaga completamente: alte scogliere a picco sul mare e punti panoramici (i cosiddetti “miradores”) ti faranno capire quanto l’uomo, al cospetto della natura, sia davvero insignificante. Sarai giunto a destinazione quando scorgerai da lontano il faro di Cap de Formentor, il più alto di tutta l’isola che, solitario, domina tutto il promontorio. Cerca di arrivare al faro all’ora del tramonto: lo spettacolo sul mare sarà davvero sublime. Decisamente una delle migliori cose da vedere a Palma di Maiorca!

Una strada conduce al faro di Cap de Formentor sulle scogliere a picco sul mare al tramonto

Vita notturna a Palma di Maiorca: le luci e i locali di Magaluf

A Palma di Maiorca la movida è presente su tutta l’isola, ma se vuoi vita notturna all’ennesima potenza è a Magaluf che devi andare. Dista solo quindici chilometri dal capoluogo dell’isola e costa anche un po’ meno delle altre città: non deve quindi stupire che sia diventata meta di giovani e giovanissimi che, proprio qui, trovano il divertimento che cercano.

Basterà fare una passeggiata lungo Carrer Punta Ballena per trovare una concentrazione altissima di locali e disco pub: non a caso è stata soprannominata “The Strip!”. A soli 500 metri da qui sorge il tempio della vita notturna di Palma di Maiorca: il BMC Palace Dance è la discoteca più famosa dell’isola, che accoglie i dj più famosi del mondo in tre diverse piste da ballo.

Hotel si affacciano sulla spiaggia con palme di Magaluf al tramonto

Vacanza a Palma di Maiorca con We Road

Se vuoi fare un viaggio a Palma di Maiorca diverso dal solito, approfitta dell’itinerario WeRoad Maiorca Sail Adventure, che ti farà scoprire le meraviglie dell’isola da una prospettiva inedita. Sei pronto ad andare a Palma di Maiorca in barca a vela? Mettiti comodo e per sette giorni avrai la possibilità di scoprire calette e isolotti nascosti, di innamorarti degli spettacolari tramonti sul mare e, una volta calato il sole, di scendere sulla terraferma per godere della vita notturna di Maiorca.

Ora che sai cosa vedere a Palma di Maiorca, sei pronto a far festa con noi? E se ami le isole della Spagna, leggi il nostro articolo su Fuerteventura!

Team WeRoad
Scritto da Team WeRoad